Coronavirus, verso la fase 2. A Bari riapre il mercato di via Pitagora

Pronto il piano comunale per riaprire il mercato giornaliero all’aperto  a Japigia. Pronta anche un’area verde per i malati di Alzheimer

Dalla settimana prossima torna all’attività a Bari, anche se parziale, il mercato giornaliero di Via Pitagora. Tra qualche giorno riapriranno quindi, i banchi degli operatori esclusivamente di merci alimentari che saranno dislocati tra via Pitagora e via Peucetia in maniera distanziata in modo da evitare qualsiasi forma di assembramento e allo stesso tempo permettere agli avventori di rispettare le regole sul distanziamento sociale che saranno rigidamente imposte.

Nuove regole per il mercato di Japigia

mercato rionale
Con la riapertura del mercato giornaliero all’aperto di via Pitagora torneranno al lavoro 67 operatori di generi alimentari e prodotti ittici

Sono 67 gli operatori che torneranno a lavorare, nei prossimi giorni, non appena le ripartizioni avranno approntato il piano di riorganizzazione del mercato e della viabilità limitrofa circostanziata alle ore in cui è prevista l’apertura dei banchi. Ad oggi è stato stabilito che tutti i banchi che vendono prodotti ittici saranno dislocati in via Pitagora, distanziati tra loro, mentre i banchi di frutta e verdura, carni e dolciumi occuperanno la carreggiata centrale di via Peucetia, nel tratto che va dalla rotatoria con via Magna Grecia fino all’altezza dell’incrocio con il canalone.

Dunque un nuovo modello organizzativo frutto di un accordo tra il Comune, gli operatori e le associazioni di categoria, «che impegna più strade del quartiere Japigia, ma che permette ai mercatali di tonare a lavorare e ai cittadini di avere la possibilità di acquistare prodotti a prezzi più competitivi», spiega l’assessore allo Sviluppo economico Carla Palone, che continua: «Mi auguro che tutti vogliano raccogliere questa disponibilità dell’amministrazione comunale, che non era assolutamente scontata e che impegnerà risorse umane e d economiche per la sua gestione. Per questo ci aspettiamo da parte degli operatori, in primis, il massimo rispetto delle regole, dalle distanze, ai dispositivi di protezione, alla pulizia dei luoghi, perché solo se sapremo lavorare tutti insieme e tutti nella stessa direzione la città pian piano potrà ripartire».

Il per progetto per i malati di Alzheimer

E’ già operativo invece “Una passeggiata nell’orto…per anziani fragili e persone con demenza”, l’iniziativa nata per offrire a persone con demenza o documentate necessità di salute uno spazio aperto e sicuro in cui poter soddisfare il bisogno di evasione nel rispetto di quanto previsto dalle vigenti disposizioni del Governo in materia di contenimento del Coronavirus. L’attività – che  si aggiunge a quella riservata alle persone con spettro autistico e con gravi disabilità – nasce dalla sinergia tra assessorato al Welfare e associazione Alzheimer Bari e ha il supporto dell’associazione “Parco Domingo Comunità Empatica e Sostenibile”, nell’ambito del più ampio progetto “Demetia Friendly Community Bari – Poggiofranco” .

L'assessore al Welfare Francesca Bottalico
L’assessore al Welfare Francesca Bottalico

L’area individuata è l’Orto Domingo, in via Lucarelli, a Poggiofranco: si tratta di uno spazio verde facilmente accessibile dove è possibile muoversi con grande facilità in una zona delimitata. Al servizio potranno accedere persone con diagnosi di malattia di Alzheimer o altre demenze, accompagnate da un caregiver. Per i prossimi giorni sono state già prenotate una edecina di passeggiate.

«In un periodo in cui dobbiamo necessariamente restare in casa, e sono sospesi gli strumenti di assistenza sanitaria come i centri diurni o gli appuntamenti con caffè Alzheimer –  commenta l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -.  stiamo cercando di ritagliare spazi ulteriori, nel rispetto nelle normative anti Covid, che garantiscano un minimo di supporto a tutte quelle persone che, più di altre, necessitano di trascorrere del tempo all’aria aperta».

L’ingresso alla struttura avverrà in maniera contingentata, quindi una persona più l’accompagnatore per volta, dal lunedì alla domenica, per circa 50 minuti nelle fasce orarie 9-12 e 16-18. Per fruire del servizio sarà necessario effettuare una prenotazione dal lunedì al venerdì, al numero telefonico dell’associazione Alzheimer Bari 329 1630860.

 

”.

 

Articoli correlati