Coronavirus, app e tecnologia per l’autovalutazione dei sintomi

Ogni cittadino può valutare il livello di attenzione da prestare alle proprie condizioni di salute in base a sintomi e comportamenti adottati per fronteggiare il coronavirus, con l’app “iorestoacasa” creata da FISM e Exprivia. Download gratuito  Android. Presto attivo anche con iOS. Intelligenza artificiale al servizio dei cittadini dall’associazione Luca Coscioni

 Da oggi l’app “iorestoacasa” sarà possibile effettuare l’autovalutazione di sintomi e comportamenti adottati nell’ultimo periodo in relazione all’emergenza coronavirus. A lanciare l’app sono la Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane (FISM), in collaborazione con Exprivia, in considerazione dell’evolversi della situazione epidemiologica e dell’incremento dei casi di coronavirus sul territorio nazionale, nonché dell’impegno periodico nello sviluppo di percorsi di informazione e sensibilizzazione sulla nuova malattia.

Cosa fa “iorestoacasa”

app iorestoacasaL’app “iorestoacasa”, dotata di funzionalità avanzate per l’analisi anonima dei dati con l’Intelligenza Artificiale, consente di rispondere a una serie di domande che indagano su sintomi, viaggi, famiglia, abitudini e vaccini fatti. In base alle risposte del cittadino, la tecnologia valuterà il livello di attenzione – alto, medio o basso – da prestare alle proprie condizioni di salute, fatte salve tutte le rigorose prescrizioni emanate da Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità. L’app sarà successivamente dotata di funzionalità multi-canale e chatbot gestiti da Intelligenza Artificiale per permettere alle Autorità di disporre di un’ampia mole di dati utili, elaborati e di facile lettura.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Emiliano presenta il piano ospedaliero

Il dottor Franco Vimercati, presidente della FISM – Federazione a cui aderiscono le società mediche scientifiche del nostro Paese accreditate con il Ministero della Salute – afferma che “La condivisione delle informazioni scientifiche è assolutamente indispensabile per promuovere comportamenti corretti e sicuri tra gli operatori sanitari e le persone che possono sentirsi disorientate o confuse dalla moltitudine di notizie che circolano in questi giorni”.

La nuova app è un ulteriore passo avanti fatto dal gruppo Exprivia per contribuire al rallentamento della diffusione del virus, come dichiara Francesco Bellifemine, direttore della Digital Factory E-Health e Smart City di Exprivia: “Anche grazie alla sensibilità della FISM siamo riusciti a dare vita in tempi rapidissimi all’app ‘iorestoacasa’. In questo modo Exprivia intende contribuire alla prevenzione dal contagio mettendo a disposizione della popolazione uno strumento utile”.

 LEGGI ANCHE: Coronavirus: per le mascherine una filiera made in Puglia

Il download dell’app è gratuito attraverso lo store ufficiale Android tramite la ricerca ‘iorestoacasa’. Presto sarà attivo anche tramite store IOS.

CitBot contro il coronavirus

CITbot – l’intelligenza artificiale per le libertà civili promossa dall’Associazione Luca Coscioni – è ora attrezzata a rispondere 24 ore su 27, 7 giorni su 7 alle domande dei cittadini sull’emergenza epidemiologica da COVID-19.

CitBot, l’intelligenza artificiale al servizio dei cittadino contro l’emergenza coronavirus

Le risposte di CITbot sono basate sulle informazioni ufficiali, e il sistema “impara” a riconoscere le domande con sempre maggiore precisione a mano a mano che viene utilizzato. Due i canali attivi: “coronavirus“, per informazioni generali sul virus, sulle precauzioni da prendere, le misure di contenimento; “coronavirus stress” sulla gestione dello stress e della emotività legata alla paura e al panico che una emergenza come quella che stiamo vivendo può provocare.

Tutte le risposte di CITbot si basano sulle informazioni divulgate solo da fonti ufficiali e il sistema “impara” a riconoscere le domande con sempre maggiore precisione a mano a mano che viene utilizzato.

 

Articoli correlati