Input your search keywords and press Enter.

Continua il lavoro per l’adesione al Piano d’Ambito

 

Entro pochi giorni il tavolo tecnico costituito da Acquedotto pugliese, Autorità idrica pugliese e Regione Puglia definiranno il cronoprogramma del progetto di localizzazione, lungo il canale principale dell’Aqp, dei pozzi da utilizzare per l’approvvigionamento di emergenza di acqua, così come stabilito dal Piano d’ambito. Lo ha detto ricordato l’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile della Regione Puglia, Fabiano  Amati, a margine di un incontro tecnico sull’argomento. «La realizzazione delle nuove opere di captazione delle acque sotterranee per l’approvvigionamento potabile – ha spiegato Amati – prevede azioni di recupero delle perdite ed individuazione di pozzi sostitutivi a quelli che devono essere chiusi entro il 2014. L’impegno è consentire in tempi brevi l’individuazione di fonti di approvvigionamento idrico che consentano il rispetto del fabbisogno individuato dal Piano d’ambito in regime ordinario ed emergenziale. Toccherà agli esperti – ha concluso l’assessore – verificare ora gli elementi tecnico – economici connessi alla realizzazione delle nuove opere ed agli investimenti necessari per la sostituzione dei pozzi in eventuale dismissione».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *