Contagi covid, in Puglia + 20,8%

vaccinazioni PalaVinci Brindisi

Oggi 42 casi positivi. Amati: “Si allontana l’immunità di gregge”. Nella ASL Brindisi arrivate ieri 14mila dosi di Pfizer, in arrivo altre 13mila dosi

Non lascia spazio alla tranquillità l’ultimo bollettino epidemiologico diramato dalla Regione Puglia:   42 casi positivi su 6.085 test, con un picco di 15 contagi nella provincia di Lecce. 2 i decessi, uno in provincia di BT e uno in provincia di Lecce. 1.651 sono i casi attualmente positivi.

Si allontana l’immunità di gregge

«Vaccinare tutti al più presto con due dosi. I non vaccinati sono fabbriche di mutazioni», è il giustificato grido d’allarme del Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati, che dal suo portale Covid report elenca dati preoccupanti.  «Negli ultimi 7 giorni abbiamo registrato un aumento del 20,8% dei positivi, con incidenza dell’8,6% su 100mila abitanti. Dobbiamo convincere al più presto alla vaccinazione con due dosi la maggior parte delle persone, sia perché l’unica dose non è in grado di fronteggiare le più potenti varianti sia perché i non vaccinati sono fabbriche di mutazioni del virus e dunque pericolo per sé e per gli altri.

Dove aumentano i contagi

Sempre con riferimento agli ultimi 7 giorni il portale mette in evidenza un peggioramento maggiore dei casi di contagio nella provincia di Bari (+70%, incidenza 6.5), Foggia (+45.8%, incidenza 5.8), Bat (+23.1%, incidenza 4.2). In termini d’incidenza è la provincia di Lecce a destare maggiori preoccupazioni, con un dato attestato su 14 positivi ogni 100 mila abitanti negli ultimi sette giorni.

Sul fronte ospedalizzati, invece, e molto probabilmente grazie alle vaccinazioni e dunque alla maggiore risposta immunitaria, non si registrano problemi nelle terapie intensive, con l’indice di occupazione pari all’1,7% su 462 posti disponibili. Nei reparti, infine, il dato di occupazione non desta preoccupazioni e si attesta sul 2,6% su 2.799 posti disponibili, cioè -18% negli ultimi 7 giorni.

 Vaccinazioni: chi corre e chi segna il passo

hub fiera
L’Hub vaccinale Fiera del levante è in testa nella regione per somministrazione di vaccinii

Intanto sul fronte vaccinazioni è sempre alta la quantità di vaccini somministrati in Puglia: 4.117.289 dosi, il 92,3% di quelle consegnate dal Commissario nazionale per l’emergenza. I dati parlano però di una riduzione progressiva delle somministrazioni (- 5.500 rispetto a due giorni fa). Sono inoltre in giacenza ancora 402.330 dosi. Il rallentamento delle vaccinazioni allontana l’obiettivo dell’immunità di gregge prevista al 30 agosto. «Di questo passo – commenta Amati – si arriverà al 14 settembre», anche se la Puglia è terza col 61,87 % nella classifica nazionale di chi ha ricevuto almeno la prima dose e prima nella fascia 70/79 anni.

Ancora una volta l’hub Fiera del Levante a Bari segna il record di somministrazioni nella ASL BARI – 2122 vaccinazioni in sole 24 ore su un totale di 14.404 somministrazioni di vaccino anti Covid effettuate nei centri territoriali della ASL di Bari; si tratta soprattutto di seconde dosi. Positivo il dato della copertura vaccinale con almeno una somministrazione della popolazione over 12 residente in provincia di Bari, salita al 73 per cento.

Nella Asl di Brindisi ieri sono state somministrate più di 3.400 dosi e lo stesso numero è in programma oggi. Nella giornata di ieri sono arrivate 14mila dosi di Pfizer e la prossima settimana è prevista la consegna alla Farmacia dell’ospedale Perrino di altre 12.870 dosi dello stesso vaccino. È in corso l’attività di recall per contattare quella piccola percentuale di over 80 e fragili che non si è ancora vaccinata.

Articoli correlati