Input your search keywords and press Enter.

Comuni Ricicloni: nord al top, modelli virtuosi al sud

Premiati i Comuni Ricicloni 2011, con un Nord Italia che si riconferma in vetta. Ponte nelle Alpi (Bl) è per la seconda volta al primo posto della classifica di Legambiente dedicata al sistema di gestione dei rifiuti. Ben 1290 comuni vincono l’appellativo di Ricicloni 2011 per aver superato il 60% di raccolta differenziata, mentre altri 731 comuni si confermano stabili nella classifica del concorso, comparendo da tre anni consecutivi. Altri 448 comuni sono poi riusciti a superare il 50% di raccolta differenziata (richiesto dalla normativa per il 2010). Assenti dalla classifica le grandi città: Milano è ferma al 35% circa, Torino giunge a un buon 42% mentre vengono bocciate Roma e Napoli. Guardando alle regioni, le tre più virtuose sono il Veneto (65,6% di comuni virtuosi), seguito ancora dal Friuli Venezia Giulia (34,2%) e dal Trentino Alto Adige (28,3%). La Lombardia, storica regione riciclona, è oggi solo al quarto posto (21,4%). Performance di successo si stanno diffondendo anche al Centro Sud: con le Marche regione capofila dell’Area centro, grazie soprattutto al lavoro dei consorzi, e con la conferma dei comuni del Lazio. Nessuna novità per il Sud con la riconferma della Campania, che colloca nelle differenti graduatorie demografiche 48 comuni, seguita dalla Sardegna con 34 e dall’Abruzzo con 11 comuni. Tra i capoluoghi di provincia segnalati si piazzano Salerno e il suo vincente sistema di raccolta porta a porta, Avellino, Novara, Pordenone e i tre capoluoghi sardi di Carbonia, Oristano e Nuoro.

Print Friendly, PDF & Email