Comprare casa per investimento, torna la fiducia

Tecnocasa: il mercato immobiliare è di nuovo in movimento e piace comprare una casa per investimento. A Bari rendimenti netti anche del 3%

Comprare casa come investimento rende. A dirlo è l’ufficio tecnico di Tecnocasa che ha analizzato i dati del 2019.

Domanda in crescita, canoni in aumento

Già nella prima parte dell’anno appena passato i segnali positivi dal mercato immobiliare sono stati numerosi: domanda in crescita, tempi di vendita in contrazione, prezzi in ripresa (in alcune realtà) e canoni di locazione sempre più elevati. Dal 2010, per la prima volta, i canoni sono in aumento su tutte le tipologie considerate: monolocali (+2,3%), bilocali e trilocali (+1,8%).

In alcune città l’incremento è decisamente più elevato a causa della bassa offerta e questo sta portando nuovamente gli investitori sul mattone. Questi sono sicuramente attratti dalla rivalutazione degli immobili ma soprattutto dai rendimenti annui lordi che si attestano intorno al 5% per i bilocali e al 4,6% per i trilocali.

Investire nella casa, rendite interessanti

Dunque, gli investitori sono sempre più interessati alla casa come forma di investimento.

Gli investitori sul mattonei sono sicuramente attratti dalla rivalutazione degli immobili ma soprattutto dai rendimenti annui lordi che si attestano intorno al 5% per i bilocali e al 4,6% per i trilocali.

Comprare un immobile per investimento e mantenerlo nel tempo garantisce comunque un capital gain (cioè una plusvalenza) ma allo stesso tempo permette di ottenere da un immobile in locazione un rendimento annuo lordo (cioè il rapporto tra la somma delle 12 mensilità di locazione e il capitale investito per comprare l’immobile) interessante, mediamente intorno al 5% per un bilocale, che diventa poco più della metà se si calcola il rendimento annuo netto.  Tecnocasa ha infatti preso in considerazione le grandi città italiane e ha simulato tutte le spese a cui può andare incontro un investitore, scoprendo che mediamente i canoni di locazione si decurtano di un 40%.

Conviene investire in periferia

Tecnocasa ha svolto la sua indagine in 10 grandi città italiane (Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Palermo, Torino,Verona). Nelle tre principali metropoli (Milano, Roma e Napoli) il bilocale nelle zone periferiche tocca punte del 7% annuo lordo a Milano, del 10% a Roma e dell’8% a Napoli. Nelle zone centrali non si va oltre il 4% lordo. Se poi andiamo a veder dove conviene acquistare un immobile, la situazione non è uniforme. Ad esempio, a Bologna bilocali e trilocali rendono al netto moto più se sono ubicati in centro, mentre a Verona, la periferia risulta più appetibile per gli investimenti e per le rendite che producono.

Comprare casa per investimento, la situazione in Puglia

Se guardiamo la situazione in Puglia, salta subito agli occhi il dato di Taranto, che offre agli investitori un 8,7% di rendimento per i bilocali e 8,8% per i trilocali, seguita da Lecce (rispettivamente 7,2% e 6,6%), Brindisi (con dati praticamente identici), Foggia (6,2% e 5,7%). A Bari la media è di poco più del 5%. Fanalino di coda la provincia BAT: la resa maggior si ha a Barletta (quasi il 5%), mentre ad Andria e Trani non si supera il 4,5%

La tabella

Articoli correlati