Input your search keywords and press Enter.

Compie 30 anni il Centro Ricerche ENEA di Santa Teresa‏

Si è tenuta oggi, 21 ottobre, a Lerici (SP) la cerimonia per il 30° anniversario del Centro Ricerche di Santa Teresa dell’ENEA. Presenti il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando ed il commissario dell’ENEA Giovanni Lelli.

L’Ing. Lelli ha affermato che il Centro Ricerche ENEA di Santa Teresa rappresenta un polo scientifico d’eccellenza per lo studio e la gestione sostenibile dell’ambiente marino. «Tali attività possono contribuire a realizzare, assieme ai Ministeri competenti, alle Amministrazioni Locali, alle realtà produttive e alle istituzioni di ricerca presenti nell’area, una strategia che, nell’ottica della green economy, sia in grado di garantire il rilancio di un territorio fortemente legato al mare».

Il Centro Ricerche Ambiente Marino di Santa Teresa ha sede all’interno di un antico forte costruito dalla Repubblica di Genova nel 1747 e restaurato dall’ENEA (nella foto, l’ingresso). Al suo interno, si svolgono attività di oceanografia sperimentale orientate alla protezione degli ecosistemi e della biodiversità; inoltre, sono condotti, anche attraverso collaborazioni internazionali, studi finalizzati a sviluppare criteri e servizi per una gestione sostenibile delle risorse. Il Centro, che opera su queste tematiche sia nel Mediterraneo e che nelle aree polari, è parte integrante del Distretto Ligure delle Tecnologie Marine.

Il primo nucleo dell’attuale Centro Ricerche ha ben più di 30 anni, in quanto fu istituito nel 1958, quando il Comitato Nazionale per le Ricerche Nucleari (CNRN, diventato poi CNEN ed infine ENEA) realizzò a Lerici il Laboratorio per lo studio della contaminazione radioattiva del mare. Nel Laboratorio si studiavano i processi di dispersione delle ricadute radioattive nell’ambiente marino dovute alle esplosioni nucleari in atmosfera dal 1945 al 1963.

Successivamente, le attività del Laboratorio si sono evolute verso ricerche sulla distribuzione e circolazione degli inquinanti, non soltanto radioattivi ma anche convenzionali ed in generale sulle problematiche legate alla protezione dell’ambiente marino. Le nuove competenze richiedevano pertanto un ampliamento del centro, anche per riunire in una sola sede i laboratori dell’ENEA e la Stazione Oceanografica del CNR, costituita a La Spezia nel 1967 e dedicata agli studi sulla dinamica marina. La scelta cadde sul forte di Santa Teresa, a 3 chilometri dal centro storico di Lerici, che fu acquistato dall’ENEA nel 1976, ristrutturato e inaugurato nel 1983.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *