Input your search keywords and press Enter.

Club Industria Ciclistica: la ciclabilità europea fa quadrato

Raccogliere un milione di euro per promuovere l’uso della bicicletta in Europa e triplicare entro il 2020 il numero degli europei in sella alle due ruote. Questi i principali obiettivi dell’accordo sottoscritto tra l’ECF, Federazione dei ciclisti d’Europa, e i rappresentanti delle principali industrie del settore ciclo. É successo alla Fiera Eurobike di Friedrichshafen, principale evento del settore in Germania. Hanno finora aderito all’accordo i principali produttori di bici al mondo: l’olandese ACCELL, lo svizzero DT, il tedesco Schwalbe, l’italiana Selle Royal, le americane SRAM, Trek e Trelock. Il gruppo di industriali finanzierà le attività dell’ECF, per promuovere l’impiego della bici quale mezzo di trasporto a tutti gli effetti. «Il lavoro di lobby e di promozione per migliorare le condizioni generali di viabilità e sicurezza per i ciclisti è il migliore interesse del settore dei produttori di biciclette – fa sapere Manfred Neun, presidente di ECF e già operatore di settore – . Più persone si spostano in bici, più biciclette vengono vendute, più potere contrattuale hanno i portatori di interessi di settore nei confronti dell’Europarlamento».

Eventuali aziende italiane di settore interessate a partecipare al Club Industria Ciclismo possono contattare direttamente il Segretario Generale ECF, Dr. Bernhard Ensink: b.ensink@ecf.com; +32479837905 (in lingua inglese).

Print Friendly, PDF & Email