Clima ed energia, costituito comitato scientifico progetto Eureka

Si sono conclusi a Bruxelles i dibattiti comunitari su clima ed energia. È sempre più evidente la necessità di dare all’economia europea un nuovo slancio, coniugando in maniera sinergica competitività, difesa del clima e sostenibilità.

Orizzontenergia ha avviato il progetto Eureka. L’iniziativa vuole sensibilizzare cittadini e Paese a favore di scelte energetiche consapevoli e svincolate da barriere ideologiche, interessi di parte ed eventuali forme di protezionismo locale. È prevista la creazione di un indice di sostenibilità energetica delle diverse fonti di generazione elettrica ed un confronto fra gli stakeholder. Eureka si prefigge di stimare la sostenibilità globale delle differenti fonti energetiche nei diversi contesti, perché ognuna di esse, in misura diversa, influenza sia il sistema Paese che l’ambito locale

Nei giorni scorsi, sono stati istituiti il comitato scientifico ed il comitato di indirizzo del progetto Eureka. Allo scopo di garantire equilibrio, integrità e solidità scientifica al progetto, sono stati riuniti diversi esperti del settore energetico-ambientale già impegnati ad identificare e definire i parametri dei singoli impatti per ciascuna tecnologia di generazione elettrica.

Il modello risultante dal confronto partecipato tra i vari esperti sta per essere sottoposto ad un ampio panel di rappresentanti di associazioni di categoria (imprese e cittadini), centri di ricerca, università, istituzioni pubbliche, istituti finanziari, col fine di valutare i parametri dei singoli impatti (economico, socio-istituzionale e ambientale). Non bisogna ragionare per compartimenti stagni, al contrario occorre mettere a confronto più variabili, complesse ed intersecabili tra loro per promuovere un nuovo concetto di sostenibilità applicabile al mondo dell’energia, puntando a farlo diventare cultura diffusa.

Chi avrà interesse a cimentarsi con il modello potrà simulare via web la realizzazione di un impianto di generazione elettrica con tecnologia, taglia e localizzazione territoriale di sua scelta. Terminato il percorso virtuale, il sistema attribuirà l’indice globale di sostenibilità energetica Eureka, fornirà giudizi puntuali sui singoli parametri e darà modo di confrontare il risultato variando la scelta tecnologica dell’impianto ipotizzato.

Durante il convegno di Milano del prossimo giugno – oltre ad inaugurare il sito – sarà dato ampio spazio ad un confronto pubblico sulle problematiche emerse durante tutto il percorso.

Articoli correlati