Input your search keywords and press Enter.

CLERECO: ecologia ed affidabilità dell’elettronica

La società attuale si affida sempre più ai dispositivi elettronici. Dai pc ai telefoni, dai computer di bordo ai controller degli aerei: la caratteristica fondamentale di questi dispositivi deve essere l’affidabilità.

Affidabilità significa individuare con precisione quali elementi del dispositivo è necessario proteggere o sostituire. Interventi di manutenzione più precisi implicano una riduzione dei costi e dell’impatto ambientale dei prodotti finali. Questo è lo scopo del progetto CLERECO (Cross-Layer Early Reliability Estimation for the Computing cOntinuum), finanziato un progetto da 4 milioni di euro in tre anni finanziato con 2,5 milioni di euro sul VII Programma Quadro.

Il progetto, coordinato dal Politecnico di Torino, ha preso il via ufficialmente oggi, 1 ottobre. Il prossimo 15 ottobre si terrà il primo incontro di confronto tra i partner dell’iniziativa: tre accademici (Politecnico di Torino, National and Kapodistrian University of Athens e Laboratoire d’Informatique, de Robotique et de Microélectronique de Montpellier) e quattro industriali (Intel Spagna, ABB, Thales e Yogitech).

Il Politecnico di Torino contribuisce attraverso un team di ricerca coordinato Stefano Di Carlo del Dipartimento di Automatica e Informatica. Il lavoro del team si basa sulle ricerche condotte nell’ambito della modellazione di sistemi affidabili: una componente essenziale per la realizzazione dei software per la progettazione che saranno il prodotto del progetto CLERECO.

Le applicazioni saranno molteplici: avionica, automotive, smartphone, sistemi mobili, Personal Computer e server solo per citarne alcuni, ma potranno essere utilizzati anche per il calcolo ad elevate prestazioni di Data Center, Grid Computing, Cloud Computing.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *