Input your search keywords and press Enter.

Cicloturistica Sassi di Matera – Castel del Monte, pedalando tra i patrimoni dell’Umanità

La bellezza è riposta già nel nome: “Sassi di Matera – Castel del Monte”. Si aprono scenari suggestivi nella mente solo a immaginare il percorso della prima cicloturistica organizzata dal Parco Nazionale dell’Alta Murgia, tra i due siti Unesco più noti e rappresentativi di Puglia e Basilicata.

L’appuntamento è per il 2 giugno (info e iscrizioni: 080/8986401, asdteameurobike@gmail.com), ma se l’itinerario previsto è di 81,7 km – snodandosi tra i comuni di Matera, Gravina in Puglia, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Corato e Andria, percorrendo strade provinciali a bassa percorrenza veicolare -, il progetto complessivo è ancor più ambizioso. «Intendiamo mettere in rete i nostri 13 comuni coi loro beni naturali e culturali di maggior pregio – spiega il presidente del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Veronico -, oltre 800 chilometri percorribili in bicicletta che si accompagnano a 12 percorsi di trekking e a tante iniziative per gli amanti dell’ecoturismo, un fenomeno in costante crescita».

E se l’ecoturismo nel 2012 ha permesso in Europa di far fatturare alle aziende 44 miliardi di euro, generando 20 milioni di pernottamenti l’anno, il Parco intende recitare una parte da protagonista: «Secondo le stime più recenti – prosegue Veronico – il cicloturismo in Italia potrebbe fruttare 3.2 miliardi l’anno, senza consumare suolo e valorizzando le nostre risorse. Il ruolo strategico del Parco, tra Matera e il capoluogo di regione, sta già intercettando turisti da tutta Europa: questa cicloturistica aprirà nuove vie ai visitatori».

Il presidente del Parco nazionale dell'Alta Murgia, Cesare Veronico, presenta la Cicloturistica Sassi sui Matera - Castel del Monte

Il presidente del Parco nazionale dell’Alta Murgia, Cesare Veronico, presenta la Cicloturistica Sassi sui Matera – Castel del Monte

Una sfida che Matera e Bari sono pronte a raccogliere.  Snocciolando i dati delle strutture ricettive – «Il tutto esaurito registrato negli alberghi di Bari in questi giorni non è dovuto soltanto alla festività di San Nicola» -, il sindaco Antonio Decaro ha rilanciato il piano che intercetta mobilità sostenibile e turismo: «Abbiamo inserito nel patto per la Città Metropolitana che stiamo sottoscrivendo col Governo Centrale un percorso di reti ciclabili che coinvolge in prima linea i comuni dell’area metropolitana e in particolare quelli del Parco con un investimento da 9 milioni di euro, oltre a 7 milioni per valorizzare ipogei e beni culturali. Chi viene dal Nord Europa – conclude – spesso usa la bicicletta per godere del paesaggio: noi lo metteremo nelle migliori condizioni possibili». Sulla stessa linea Giovanni Schiuma, vicesindaco di Matera: «In questo momento Matera è un brand attrattivo, ma non viviamo di isolamento, siamo una città che insiste sul territorio della Murgia e che si sente parte di quest’area».

La manifestazione prevede la partecipazione di circa 200 persone e la corsa, a velocità controllata e classificata come amatoriale, è riservata a cicloturisti e cicloamatori FCI, Enti della Consulta, Ciclosportivi e non tesserati. Dopo la pedalata, la musica: l’appuntamento del 2 giugno, infatti, segnerà anche l’inizio di Suoni della Murgia nel Parco, storica manifestazione che unisce iniziative ecoturistiche a concerti ed eventi culturali di richiamo internazionale. Il primo concerto della rassegna si svolgerà a Castel del Monte al termine della cicloturistica e prevede la presenza degli Oni Wytars, ensemble internazionale fondato nel 1983 che esplora e unisce le tradizioni della musica popolare e colta del mediterraneo in uno spettacolo suggestivo, dedicato alla figura di Federico II. «L’unione con Matera, anche nel nome di quel Federico II, che ha lasciato tracce importanti nel comune lucano, – evidenzia Nicola Giorgino, sindaco di Andria, che ospiterà l’arrivo del percorso – ha un valore più che simbolico». La pedalata cicloturistica aprirà anche la tredicesima edizione di “Voler Bene all’Italia”, la festa dei piccoli Comuni di Legambiente, che si terrà dal 2 al 5 giugno, dedicata quest’anno ai “Cammini di bellezza”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *