Input your search keywords and press Enter.

Cicloescursione o weekend d’arte?

TREKKING MURGIA MATERAN

Questo weekend propone anche escursioni e laboratori per gli under 14

Ostinati come pochi, continuiamo a raccogliere le eco-proposte più interessanti che il web ci passa in tema di weekend, inseguendo una primavera che stenta a manifestarsi.

Sabato 14 maggio, ad esempio, si può scegliere se passeggiare tra le orchidee, tra contrade rurali o dedicarsi ad un weekend d’arte nel Salento Finibus Terrae. Appuntamento nella Riserva Bosco delle Pianelle, uno dei boschi più estesi della Puglia, per scoprire i segreti degli affascinanti e singolari fiori selvatici.

Siamo nella campagna di Martina Franca, tra boschi di fragno, profumate siepi di biancospino, rigogliosa macchia mediterranea, lecci secolari, incantevoli gallerie a carpino, radure inondate da coloratissime fioriture delle orchidee selvatiche, protagoniste della passeggiata. Nonostante il crescente interesse per la conservazione della natura, le orchidee non sono ancora sufficientemente tutelate da leggi e regolamenti regionali che vietino il prelievo e il danneggiamento delle piante. Le orchidee, infatti, crescendo spesso sui bordi stradali, appaiono minacciate dalla cementificazione. Per informazioni:  Coooperativa Serapia 

weekend Santa-Maria-di-Leuca

La fontana monumentale di Santa Maria di Leuca è l’ultimo tappa del percorso dell’Acquedotto Pugliese e verrà aperta eccezionalmente in occasione del weekend d’arte organizzato dal FAI

Per chi preferisce avventurarsi alla scoperta di antiche Contrade rurali, sempre sabato 14 maggio Passaturi   propone un cammino pomeridiano di 6,5 km nella campagna di Cisternino al confine con Locorotondo, sugli estremi margini dei cosiddetti Monti di Cisternino, dove la collina degrada verso la pianura adriatica. L’itinerario si snoda tra ulivi secolari, masserie, porticcioli e mare. Si visitano le antiche contrade di Marinelli, la più popolata; la contrada Zuzù, sito archeologico disabitato e per questo molto suggestivo; e le contrade Tumbinno e Serafino. Per  i weekend d’arte organizzati dalla delegazione FAI di Bari, invece,  il 14 e 15 maggio si raggiunge prima l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, quindi si prosegue alla volta di Santa Maria di Leuca con la visita della maestosa cascata monumentale, eccezionalmente messa in funzione per il FAI.  Rappresenta il punto d’arrivo dell’Acquedotto pugliese che univa la marina con la Basilica di Santa Maria de Finibus Terrae. Il giorno dopo, domenica 15 maggio, è prevista la la visita della Basilica di Santa Maria de finibus terrae. E per finire si raggiungerà il maestoso Palazzo Marchesale Granafei di Sternatia, una imponente residenza baronale, pregevole esempio di barocco salentino.

Weekend  baby domenica 15 maggio.  Al Parco Nazionale dell’Alta Murgia l’occhio di riguardo è verso i più piccoli. Nella mattinata, si svolgerà nel Centro Visite, “Torre dei Guardiani”, un laboratorio di fiabe narrativo-sensoriale con i profumi dei mieli per raccontare con i sensi. Nel pomeriggio è in programma lo spettacolo teatrale Il principe maiale, destinato ai bambini dai 4 ai 10 anni. Per i più grandi, Trekking italia Puglia, in collaborazione con Lions club International, Distretto 108 AB Puglia, organizza l’evento “Murgia trekking e Sapori – alla scoperta dell’Alta Murgia”. Per informazioni: servizi per la comunicazione Parco Nazionale dell’Alta Murgia 0803262268.

Domenica pedalando, invece per scoprire con occhi diversi il territorio di Martina Franca, tra maestosi boschi di querce, trulli, neviere e masserie storiche della Murgia sud-orientale. La cicloescursione parte da Masseria Signora, azienda agrituristica immersa nel verde della Riserva Naturale Bosco delle Pianelle, e prosegue lungo panoramiche strade di campagna. Lungo il percorso si potranno ammirare e visitare antiche masserie come Orimini, Parco di Mottola e Carrucola, diverse per tipologia, contrulli, cappelle affrescate e antiche neviere utilizzate in passato per la produzione di ghiaccio. E si finisce con il pranzo domenicale in masseria. Per info clicca qui .

Restiamo a Martina Franca ma questa volta andiamo a piedi e prendendo le mosse dal Bio-Agriturismo “La Casa degli Uccellini”. La proposta è di un cammino murgiano in un’area rurale dove si raggiungono i 500 metri di altitudine immersi nella tipica natura boschiva del luogo. Nella proprietà dell’agriturismo si esplorerà il boschetto popolato da fragni e macchia mediterranea e una monumentale specchia. Da qui proseguendo per un antico tratturo si raggiungerà la masseria Pozzo Caruccio,  dove si conserva la splendida chiesetta  ottocentesca con il suo altare policromato e due pregevoli statue litiche raffiguranti gli Arcangeli Michele e Raffaele.  Tornati all’agriturismo nell’antica corte degli animali, cintata da un alto muro a secco, si degusterà un buffet di qualità con prodotti dell’azienda.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *