Input your search keywords and press Enter.

Cibo: sprechi sufficienti per 8ml di persone

Riducendo di appena il 20% gli sprechi di cibo degli italiani sarebbe possibile garantire cibo necessario ad 8 milioni di persone che ogni giorno nel nostro Paese stentano ad alimentarsi. È quanto emerso da un’analisi della Coldiretti, presentata in occasione della divulgazione dei dati Istat sulla povertà in Italia. Nel Bel Paese a causa degli sprechi dal campo alla tavola viene perso cibo per oltre 10 milioni di tonnellate che – sottolinea la Coldiretti – equivale ad un valore annuale  di ben 37 miliardi di euro in grado di garantire l’alimentazione a 44 milioni di persone. Con il diminuire del livello di reddito aumenta notevolmente l’incidenza della spesa alimentare che – continua la Coldiretti – raggiunge il valore più elevato proprio nelle famiglie più povere per le quali rappresenta spesso la prima voce di spesa. Una razionalizzazione della filiera alimentare con un taglio agli sprechi potrebbe contribuire in modo determinante a risollevare molte famiglie dalla povertà come dimostrano le numerose iniziative di solidarietà adottate negli ultimi anni.

Print Friendly, PDF & Email