Cibo, mare, teatro e bosco: l’Ecoweekend in Puglia non tradisce

In kayak e canoa per “Eh vengo anch’io”

Non è ancora finita la scorpacciata di eventi e iniziative legate all’estate, tra mare e gite fuoriporta. Le temperature permettono ancora momenti di trekking e qualche tuffo, garantendo così una serie di appuntamenti per l’Ecoweekend.

L’invito, come sempre, è quello di contattare in anticipo i promotori e organizzatori, così da conoscere sia il numero massimo di partecipanti che le misure di contenimento del contagio da Covid-19.

Ancient stone explorer

Un trekking dal fiume al villaggio rupestre. E’ la proposta per domenica 12 di Puglia Trekking: si percorrono i binari fantasma della vecchia stazione di Palagianello giungendo nell’immensa e spettacolare Gravina di Castellaneta, antica cittadina sulla roccia. Ampie gole si stringono verso il fiume in una vertigine che scende a picco verso il canyon fossile scavato dalle acque. Sui lati della gravina sorgono chiese rupestri e antichi insediamenti trogloditici che aspettano solo di essere esplorati nella maestosità del loro silenzio per godere degli scorci su cui questa pietra antica si affaccia.
Un trekking che spazia tra le grandi altezze del ponte di Santa Lucia e si immerge nei sentieri tortuosi del canyon di Castellaneta fino a lambirne le acque, per poi arrampicarsi alla scoperta dell’ipogeo di Santa Colomba. Un viaggio inaspettato, fuori dalle rotte comuni per fondersi in questi grandi spazi nati dalla roccia e dall’acqua. Info 3471152492

Walk&Sup Hiking della Costa Ripagnola

A Polignano a mare tra camminate e sup. Sabato (ore 16) l’itinerario prevede di percorrere a piedi la linea di costa rocciosa, il calcareo spartiacque tra mare e zona interna degli antichi coltivi di Ripagnola, uno degli scenari più wild ed esclusivi della costa dei trulli, tra il giallo del grano e l’azzurro del mare, lungo il sentiero viola dell’aglio selvatico per poi tornare indietro via mare.
Con il personale di Kuma si potrà poi affrontare l’itinerario nella sua compagine dell’elemento acquatico, ovvero attraverso il mare. A bordo dei sup in un vertiginoso equilibrio tra mare e cielo si prende confidenza con le acque fino poi a raggiungere la destinazione alle luci del tramonto.  Info trekkingpuglia@gmail.com

Trekking sul sentiero dei Trabucchi

Dalla Porta del Ponte di Peschici alla Porta Alta di Vieste, ecco il Sentiero dei Trabucchi in versione completa, un’esperienza di trekking esclusiva riservata solo a pochi camminatori esperti, di quasi 30km tra siti archeologici, torri e trabucchi in uno scenario costiero di incredibile importanza per la macchia mediterranea e le singolari formazioni geologiche che rendono questo percorso tra i più belli dell’intera Puglia.
Insieme alla guida turistica Domenico Sergio Antonacci, alla guida AIGAE Matteo Prencipe e al geologo Giovanni Luca Russo, si va alla scoperta della ricchezza e varietà di questo pezzo di Gargano sconosciuto ai più, tra piante, rocce e tracce storico-archeologiche.

Il percorso, affacciato sul mare, è molto suggestivo dal punto di vista paesaggistico, adatto a chi ama nutrire gli occhi di bellezza e conoscenza senza disdegnare l’impegno fisico. Torri costiere, falesie, siti archeologici e piante che ricordano influssi balcanici sono gli elementi che arricchiranno questa esperienza di trekking tra i trabucchi del Gargano. Appuntamento domenica dalle 9.30, info 3931753151.

Shinrin-yoku nel Bosco delle Pianelle

Oltre ai tradizionali appuntamenti, la cooperativa Serapia entra nella magica atmosfera dello Shinrin-yoku, il percorso giapponese di natura terapia per il benessere psicofisico.

Sabato 11 settembre passeggiata guidata e Shinrin-yoku nell’incantevole cornice del Bosco delle Pianelle. Accarezzati dal fresco vento del mattino, sotto le chiome dei lecci e tra i rigogliosi cespugli di fillirea, alaterno e corbezzolo, si conoscerà la biodiversità del bosco entrando in sintonia con la natura.

Giunti a iazzo Lamacupa, antico luogo di riposo per i pastori e il bestiame, ci si unisce al respiro degli alberi, immergendosi in un vero e proprio bagno di foresta con Francesca Sarah Setarhe, esperta di foresta terapia. Con le tecniche di Shinrin-yoku si sintonizzerà il battito del cuore con quello degli alberi, per aiutare ognuno a crescere le proprie difese immunitarie e per vivere tre parole: bellezza, lentezza e benessere. Info 3665999514

Compagnia Licia Lanera

Doppietta per la Compagnia Licia Lanera. Sabato 11 settembre, alle ore 18.30 Licia Lanera incontra il pubblico pomeridiano del Lama Teatro Educational di Monopoli. Il titolo della lectio magistralis è “Capocomicato 2.0”: l’artista barese ripercorre la propria storia personale e racconta cosa vuol dire per una donna fare il capocomico in un momento storico in cui le compagnie di giro stanno scomparendo. Insieme al giovane pubblico del festival, ci si interrogherà sulle sfide che dovranno affrontare i teatranti di domani.

Alle ore 21, Danilo Giuva calca il palco del festival con Venere/Adone, l’ultima produzione di Compagnia Licia Lanera dedicata ad un pubblico di adolescenti che ha debuttato al Festival Maggio all’Infanzia 2021, raccogliendo grande interesse di pubblico e critica. Ticket Point Monopoli: Spazio12 / Allegra brigata, Cime di tapas e Naftalina store.

Settembre e i festival di Lecce

Nei quartieri della città tante rassegne animano il cartellone Lecceinscena. Questo fine settimana tocca a Eppoi, il festival del quartiere San Pio (da venerdì 10 a domenica 12 settembre), e a Spiazzamenti, il festival nel quartiere Santa Rosa (sabato 11 e domenica 12 settembre), mentre continua, nel quartiere Stadio, il festival Irregolare fino al 26 settembre con il momento clou nelle serate del 17 e 18 settembre nell’arena della Trax Road.

Eppoi è un cartellone diffuso nel quartiere San Pio che prevede momenti di cinema, teatro, musica, arti circensi, sport e ambiente, nato da una sinergia di artisti, professionisti e associazioni del quartiere e non, che punta alla riqualificazione attiva attraverso la creazione di una rete di condivisione di esperienze per stimolare gli abitanti alla socializzazione e alla partecipazione.

Spiazzamenti, organizzato dall’associazione Ritualis, dopo Piazza del mercato coperto, ha voluto mettere al centro un altro dei luoghi simbolo del quartiere anni ’60, la piazzetta di Santa Rosa da Lima per due serate dedicate alle arti visive, audiovisive, musicali e performative, scandite da alcune iniziative permanenti come “Ceramiche INA-Casa” , un catalogo partecipato delle targhe in ceramica che contraddistinguono gli interventi di edilizia popolare finanziati dall’Istituto Nazionale Assicurazioni tra il ’49 e il ‘63 a cura di Francesco Pascale e Giulia Canale.

Prosegue fino a domenica anche l’Oversound Music Festival, che porta in Piazza Libertini i grandi live di musica italiana e ospita venerdì 10 settembre Aiello, sabato 11 Ketama 126 e domenica 12 Geolier.

Mercato della Terra di Slow Food

Apre un nuovo Mercato di Slow Food

A Biccari (Foggia) nasce un nuovo Mercato della Terra di Slow Food. Olio, vino, zafferano, formaggi di capra, miele, infusi, marmellate, prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati, pasta fresca e secca, farina, lavanda e tartufi: sono alcuni dei prodotti che troveranno posto sui banchi dei quindici produttori che parteciperanno al Mercato della Terra dei Monti Dauni che inaugurerà sabato 11 settembre alle ore 18. La sede del mercato sarà piazza Matteotti a Biccari, località dei Monti Dauni in provincia di Foggia dove vivono poco meno di tremila persone.

L’appuntamento è mensile: dopo l’inaugurazione, a partire cioè da ottobre, il mercato si svolgerà ogni seconda domenica del mese. Nei mesi autunnali e invernali si svolgerà tra le ore 11 e le 15, mentre nei mesi estivi sarà spostato alla sera, tra le 18 e le 23.

PugliArte

Tra gli appuntamenti del weekend targati PugliArte, sabato alle 17.30 appuntamento con “Puglia Archeo – Trekking – La costa dei pastori – Costa Ripagnola”. Tra i sentieri lungo la costa di Polignano per scoprire luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della costa frastagliata pugliese ricca di insenature e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico.
Domenica alle 10 con raduno nella Foresta di Mercadante appuntamento con Puglia ArcheoTrekking – Tra Querce e Eremi. Un percorso volto a ri-scoprire luoghi nascosti, che raccontano di radici, di riti antichi, di un passato che è stato e che non può essere dimenticato, luoghi di straordinario impatto emotivo per i partecipanti, guidati sapientemente da PugliArte in un viaggio a ritroso nel tempo.
Nella stessa giornata, ma alle 10.30, appuntamento con “Bari Archeologica e la visita al museo di Santa Scolastica“.  Un percorso attraverso i secoli, dalla città imperiale romana a quella rinascimentale, documentato dalle evidenze architettoniche e archeologiche che attestano la millenaria storia di Bari. Info 3403394708 e info@pugliarte.it.

FAI… la Barcolana

Fai la Barcolana a Gallipoli

La gita in barca più attesa a Gallipoli, da residenti e turisti, verso l’Isola di Sant’Andrea, inaccessibile al pubblico da decenni: l’evento naturalistico per salutare l’estate 2021, voluto dal FAI Nardò, che cresce e diventa Gruppo Fai Salento Jonico abbracciando adesso anche i Comuni dell’area ionica intorno a Gallipoli.

Domenica 12 settembre l’appuntamento è con FAI… la Barcolana, approdo sull’isola di Sant’Andrea nel parco naturale regionale “Isola di Sant’Andrea e litorale di Punta Pizzo”. Dalle 9 alle 18 con partenze previste ogni ora dal porticciolo del Canneto, sulle imbarcazioni messe a disposizione dalla Sea tour di Gallipoli.

Attraverso una passeggiata nella bassa macchia mediterranea (nei mesi invernali soverchiata dalle onde), si potranno, tra l’altro, scoprire strati archeologici sopravvissuti all’erosione marina, riconducibili all’età del bronzo, frammisti a strati più recenti di epoca romana, che sottolineano il ruolo nevralgico dell’Isola nei secoli, confermato dalla edificazione ottocentesca dell’imponente faro.

Il percorso, che interesserà solo una parte dell’Isola di Sant’Andrea, avrà la durata di circa 30 minuti. Info: 3492421922 – nardo@gruppofai.fondoambiente.it

Leverano in fiore

In zona è stato ribattezzato l’evento della rinascita, una sfida della comunità alla pandemia che ha messo in ginocchio il settore trainante dell’economia di Leverano (Le), quello floricolo.
Leverano in Fiore torna dopo un anno di fermo e lancia un segnale fatto di speranza e orizzonti scegliendo un mese difficile, settembre, in cui il prodotto fiorito è più difficile da reperire.

La manifestazione che parte sabato coinvolge l’intero comparto florovivaistico del paese, con oltre 250 floricoltori presenti, il centro storico vestirà i colori vivi e accesi dei fiori di Leverano, installazioni saranno presenti nelle corti, le piazze e i vicoli del borgo e si attende la settima edizione del concorso ArteFlorando cui partecipano artisti in arrivo da Estonia, Italia, Belgio, Russia, Spagna, Messico, Lettonia, Olanda.

Speleofamily e Hell in the cave

Il calendario di settembre delle visite alle Grotte di Castellana (Ba) si arricchisce di sei speciali appuntamenti con la visita Speleofamily, tour multisensoriale per famiglie e non solo, che consente di visitare lati nascosti delle grotte e rivivere l’emozione dei primi esploratori, alla scoperta di storia e geologia. Sei le date in calendario 11, 12, 18, 19, 25 e 26 settembre 2021 (appuntamento alle ore 18:30 con partenza alle ore 19:00).

Pensata anche per i bambini dai 4 anni in su, la Speleofamily è una visita che consente di percorrere un tratto alternativo rispetto al tradizionale percorso turistico. Guidati da Speleologi professionisti si parte per l’esplorazione con la sola luce del caschetto per un’emozionante avventura fra le caverne e le concrezioni del sito carsico castellanese. Info 080.4998221 e segreteria@grottedicastellana.it.

Viste le numerose richieste, è stata prevista una nuova data nel calendario di settembre di Hell in the Cave, spettacolo aereo sotterraneo, libera rappresentazione della prima cantica della Divina Commedia a 70 metri di profondità nelle Grotte di Castellana. Ai tre appuntamenti già in programma per le prossime settimane (11, 18 e 25 settembre) si aggiunge quello di domenica 19 settembre (botteghino ore 20:15, sipario ore 21:00).

“Eh vengo anch’io!”

La Chiesa dei Diavoli di Tricase

Sabato 11 e domenica 12 settembre, a Tricase, ritorna “Eh vengo anch’io”, la due giorni targata Terrarossa arrivata ormai alla sua decima edizione. La riscoperta del territorio attraverso la fruizione lenta, partecipe, attenta e inclusiva, e ancora la riscoperta dell’arte delle trazioni, della biodiversità e il rilancio di numerose attività all’aria aperta: è un po’ tutto questo “Eh vengo anch’io “”. Un progetto variegato che nasce dalla collaborazione di numerosi Enti, associazioni e aziende del territorio che guardano ad un turismo responsabile e di comunità.

 Si comincia sabato alle 15:30, quando, dalla “Chiesa dei diavoli”, in bici o su una carrozza a cavallo, al fianco di un asino, in carrozzella, in una colorata carovana, si partirà per attraversare, riscoprendolo, il paesaggio rurale della “serra del Mito”. A seguire, una mostra mercato d’arte farà da sfondo a laboratori per bambini e adulti, tra asini e terracotte. Una puteca itinerante ospiterà i sapori autentici della comunità locale e di quelle tunisina, nigeriana, polacca e portoghese, per assaporare la ricchezza dell’incontro di tradizioni e diversità. Chiuderà la prima giornata un esilarante spettacolo di circo contemporaneo.

Domenica 12 invece protagonista sarà il mare, con una ricca offerta di percorsi esperienziali che avranno come scenario il Porto Museo di Tricase, dalle 15.30, tra snorkeling guidati per famiglie, giri in canoa alle grotte, ma anche il “battezzo del mare” e la subacquea accessibile a inesperti e persone disabili. Appuntamento con i più piccoli sul molo ovest del Porto, dove si svolgerà un laboratorio di lettura dedicato a una speciale Guida sul mare per bambini, edita dal Parco Naturale Otranto-Leuca, che verrà distribuita ai partecipanti.

Chiuderà la due giorni un originale aperitivo sul veliero “Portus Veneris” con i sapori della nostra terra e del nostro mare. Info 3207709937

Articoli correlati