CiBari Il Cibo della Salute

Dal 1°  al 3 dicembre, prima edizione  di CiBari, l’evento divulgativo dedicato a olio EVO, carni, pesce, cereali, sotto l’aspetto medico, nutraceutico, economico, ma anche turistico e culturale. Tre le location nella città vecchia che ospiteranno iniziative e dimostrazioni

 

Spetterà al Sottosegretario alla Salute, On. Marcello Gemmato inaugurare domani, venerdi 1° dicembre, alle ore 15 nel Foyer del Teatro Petruzzelli la prima edizione dell’evento “CiBari: il Cibo della Salute” , ideato dalle professoresse dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” Filomena Corbo (Coordinatrice del Centro Interdipartimentale dell’Università degli Studi Aldo Moro “Cibo in salute: nutraceutica, nutrigenomica, microbiota intestinale, agricoltura e benessere sociale” e docente di Chimica degli Alimenti presso il Dipartimento di Farmacia-Scienze del Farmaco)  e Maria Lisa Clodoveo (docente in Scienze e Tecnologie alimentari presso il Dipartimento Interdisciplinare di Medicina), in collaborazione con un comitato tecnico-scientifico costituito dai professori Giuseppina Gadaleta, Nicoletta Guaragnella, Francesco Longobardi, Grazia Tamma e i dottori Andrea Maraschi ed Elvira Tarsitano.

LEGGI ANCHE: Etichette olistiche, dalla Puglia una nuova frontiera per acquisti sani e consapevoli

Dopo la cerimonia inaugurale non aperta al pubblico con autorità, istituzioni, politici, e i saluti dei rappresentanti del mondo accademico, CiBari entra nel vivo con la sessione intitolata “Le Azioni di food policy” che ospiterà gli interventi degli Assessori della Regione Puglia Donato Pentassuglia (Agricoltura), Rocco Palese (Sanità) e Alessandro Delli Noci (Sviluppo Economico) e di Gianna Elisa Berlingerio, Direttore del Dipartimento Sviluppo Economico della Regione Puglia e di Danilo Porro, Rappresentante Nazionale del MUR.

I temi di CiBari

“CiBari” si dipanerà lungo le filiere afferenti ad altrettanti gruppi alimentari come olio extravergine di oliva, carni e pesci, cereali, latte e derivati, che saranno declinate sotto differenti profili: ambito medico/nutraceutico; ambito chimico; ambito tecnologico; ambito economico; ambito turistico-culturale; ambito di food policy. A corollario dell’evento principale, a carattere scientifico-divulgativo, altri contenitori culturali, come il Museo Civico, l’Auditorium Quacquarelli e il Caffè dell’Accademia, tutti ubicati a Bari Vecchia, saranno coinvolti nelle tematiche del convegno, ospitando iniziative realizzate con il supporto delle aziende delle filiere coinvolte.

Il programma

Nel dettaglio, sabato 2 dicembre nella sala convegni della Camera di Commercio dalle ore 9.30 si terrà la sessione intitolata Olio Extravergine di oliva…il piccolo principe comprendente un approfondimento su L’etichettatura europea: un “attentato al made in Italy? Nutristore vs alternative, a seguire, alle ore 15, prenderà il via la sessione Latte e dintorni…Angeli o demoni?. Modererà la giornalista Mariagrazia Lombardi.

maria lisa clodoveo_luciano anelli
La prof.ssa Maria Lisa Clodoveo (foto Luciano Anelli)

Nel corso della stessa giornata si svolgeranno i primi eventi diffusi a Bari Vecchia. Tra questi si segnalano: L’Alleanza dei Sapori dalle ore 10 alle ore 13 con incontri, tavole rotonde, mostre e arte sulle filiere carne, pesce e latte al Museo Civico di Bari (Strada Sagges, 13);  AvanziZERO dalle ore 15 alle ore 19 con incontri, tavole rotonde, mostre e arte sullo spreco alimentare allAuditorium Quacquarelli al Dipartimento di Ricerca e Innovazione Umanistica UNIBA (Strada Torretta); L’Oro della Terra dalle ore 10.30 alle ore 18 con cooking demo per la preparazione di piatti salutistici con incontri, tavole rotonde, mostre e arte su filiere cereali e olio extravergine di oliva al Caffé dell’Accademia – Museo Nicolaiano (Strada Vanese snc).

Il ‘menù’ della terza giornata di “CiBari”, domenica 3 dicembre, prevede tre sessioni nella sala convegni della Camera di Commercio. La prima si intitola Onnivori, vegetariani e vegani, dalle ore 9.30 alle 13, la seconda Chi ha paura dei Cereali?, dalle ore 14 alle 16.30, e l’ultima, ma non meno importante, sarà la tavola rotonda durante la quale si tireranno le conclusioni e si procederà alla premiazione dei contest artistici abbinati all’evento.

Anche domenica si svolgeranno eventi diffusi a Bari Vecchia. Ecco quali: Mangia sano, pulito e giusto “Stili di vita sostenibili con la Landsenses Ecology”, dalle ore 10 alle ore 13 al Museo Civico di Bari (Strada Sagges, 13); Arte e Cibo dalle ore 10 alle ore 13 con incontri, tavole rotonde, mostre allAuditorium Quacquarelli al Dipartimento di Ricerca e Innovazione Umanistica UNIBA (Strada Torretta); L’Oro della Terra dalle ore 10.30 alle ore 18 con cooking demo per la preparazione di piatti salutistici e con incontri, tavole rotonde, mostre e arte su filiere cereali e olio extravergine di oliva al Caffé dell’Accademia – Museo Nicolaiano (Strada Vanese snc). La partecipazione agli appuntamenti previsti sabato 2 e domenica 3 dicembre è aperta a tutta la cittadinanza.

Attori coinvolti, insieme con il Centro “Cibo in Salute”, sono l’Accademia di Belle Arti, la Regione Puglia- Dipartimento Agricoltura, Sviluppo rurale e ambientale, il Comune di Bari, la Direzione Regionale Musei Puglia del Ministero della Cultura, il Vaso di Pandora, ABAP Aps, Confimi Industria Bari Bat Foggia, SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale), Confcooperative Puglia e le aziende Andriani SpA, Apulia Kundi srl, Frantoio Raguso srl.

Articoli correlati