Input your search keywords and press Enter.

Chieste le stazioni dell’umido in Capitanata

La Regione Puglia deve accelerare la programmazione delle stazioni dell’umido in Capitanata. E’ la richiesta che giunge da un’interrogazione indirizzata all’assessorato regionale all’Ambiente, è il presidente della III commissione consiliare (sanità), Dino Marino.

La situazione, che emerge dalla nota, è abbastanza complessa. «Tutte le politiche della Regione Puglia in materia di rifiuti solidi urbani – spiega Marino – si orientano verso la crescita della raccolta differenziata.  In provincia di Foggia molti comuni hanno iniziato la raccolta differenziata ed a San Severo, che conta 56 mila abitanti, la stessa ha raggiunto il 50%. Purtroppo, però, sul territorio esistono diverse piattaforme per l’accoglimento della frazione differenziata ed un solo centro per la raccolta dell’umido a Deliceto, al servizio dell’ex Ato Fg5».

La stessa piattaforma ha una capacità massima di 30 tonnellate al giorno ed ammette una percentuale di impurità dell’1%. Di qui la richiesta all’assessore all’Ambiente della Regione Puglia, Lorenzo Nicastro, di verificare o modificare la convenzione con i concessionari della discarica di Deliceto per evitare che il livello delle impurità sia definito dai gestori dell’impianto a prezzi più che raddoppiati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *