Input your search keywords and press Enter.

Caserma Rossani, a grandi passi verso il nuovo

Lo avevamo promesso: Ambient&Ambienti avrebbe seguito passo passo gli sviluppi della riqualificazione dell’ex caserma Rossani, per questo diamo notizia di un altro tassello importante per quest’opera. Giorni fa abbiamo informato del progetto di “sfondamento” verso via de Bellis del  parco  della Rossani. Ora la Soprintendenza alle belle arti e paesaggio ha dato via libera al progetto di rimozione del muro perimetrale della ex Caserma Rossani che si frappone tra l’area che ospiterà il futuro parco e via De Bellis (nella foto). Lo studio è stato elaborato Fuksas, che è al lavoro per il progetto definitivo, progetto che verrà consegnato nelle prossime settimane al Comune.

L’obiettivo finale sarà rendere aperto e visibile ai cittadini il grande parco che prevede ampi spazi verdi, viali e percorsi ciclopedonali, skatepark, un campo polifunzionale, aree ludiche attrezzate, orti urbani ed aree per cani, così come condiviso con la cittadinanza. L’idea di aprire visivamente il parco da via De Bellis è infatti il risultato di alcune indicazioni emerse (e accettate dal Comune) durante il percorso partecipativo Ri-Accordi Urbani, al fine di riqualificare l’intera area dell’ex Caserma in modo da restituirla alla fruizione pubblica dei cittadini, perfettamente integrata con il tessuto urbano circostante. L’intervento permetterà anche di ridare fiato a via De Bellis – come previsto nel redigendo Piano Triennale delle opere pubbliche – , che diventerebbe un percorso pedonale, con sola possibilità di accesso carrabile per garage esistenti o carico e scarico per i cittadini e le attività commerciali. Il nuovo parco sarà anche accessibile da corso Benedetto Croce e via Giulio Petroni.

rossani-4-e1459005714480

Il progetto redatto dallo studio Fuksas prevede che il parco dell’ex caserma Rossani sia visibile da via de Bellis

L’assessore ai Lavori pubblici  commenta così la notizia: «Confermiamo la forte volontà dell’amministrazione di trasformare l’ex Caserma Rossani in un’area completamente recuperata e ricucita con il tessuto urbano circostante. La riqualificazione dell’intera area, e in particolare del parco, non può infatti prescindere dalla riqualificazione anche di via De Bellis, in quanto contigui fra loro. Peraltro, questo intervento e la consequenziale sostituzione del muro con una recinzione metallica renderebbero libera la visuale del parco, migliorandone la sicurezza».

Nei prossimi giorni verranno definiti gli altri aspetti del progetto Fuksas.

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *