Input your search keywords and press Enter.

Case a risparmio energetico, la nuova frontiera delle costruzioni

Che siano costruite secondo i criteri tradizionali o con materiali alternativi, l’imperativo è quello di realizzare case a risparmio energetico. I case history di una villetta ipertecnologica e di una casa in paglia

Due villette diverse tra loro, ma entrambe green, entrambe esemplari sul fronte del risparmio energetico. Una in paglia in provincia di Pisa, l’altra in cemento armato e laterizio  a una trentina di km. da Milano. Le case a risparmio energetico si stanno diffondendo per gli innumerevoli vantaggi (maggiore isolamento termico, economicità a lunga scadenza della installazione, agevolazioni fiscali) ma anche perché sta diventando sempre più normale pensare e comportarsi in chiave ecologica. Un esempio è la diffusione delle case costruite in paglia.

 Case a risparmio energetico in paglia: il modello toscano

case a risparmio energetico - Crespina Lorenzana (foto MyDATEC)

La villetta in paglia realizzata a Crespina Lorenzana (foto MyDATEC)

In Italia sono 635 le case costruite in paglia (fonte Promopaglia): un materiale totalmente ecologico, economico, che offre prestazioni ottime in tema di sicurezza. Le balle di paglia sono ignifughe, grazie alla minima percentuale di ossigeno in esse presenti, oltre che estremamente resistenti in caso di eventi sismici.

Soprattutto sono molto interessanti per il risparmio economico che offrono grazie all’elevato grado di isolamento termico in tutte le stagioni: infatti la paglia (come la canapa) è naturalmente in grado di assorbire gli eccessi di vapore ed umidità presenti nell’aria. Partendo da queste premesse è partito nel comune di Crespina Lorenzana (Pisa) il progetto di un’abitazione NZEB (Near Zero Energy Building).

LEGGI ANCHE: Casa energia quasi zero: la casa del futuro abita a Benevento

Consumi ridotti nelle case a risparmio energetico

La villetta unifamiliare a emissione zero è in pratica un edificio in legno ad alta efficienza energetica disposto su due piani da 70 mq2 ciascuno. La sua particolarità è costituita da una struttura in legno lamellare fortemente prefabbricata per ridurre al minimo le tempistiche di cantiere e perfettamente isolata mediante l’impiego di balle di paglia.

Per ottimizzare gli effetti positivi dell’impiego della paglia è stato scelto un impianto di ventilazione meccanica controllata termodinamica. Questo tipo di soluzione offre un ricambio continuo dell’aria senza la necessità di dover arieggiare gli ambienti aprendo le finestre, garantendo di conseguenza una netta riduzione dei dispendi energetici. Infatti l’impianto unico assolve a diverse funzionalità: riscaldamento, raffrescamento, deumidificazione e ricambio d’aria. Senza dire che, siccome la villetta si trova in una zona con buona qualità dell’aria esterna e relativamente soggetta a venti provenienti dal mare, era assolutamente da preferirsi l’installazione di una soluzione capace di garantire un continuo ricambio dell’aria con l’esterno, tale da ripulire la casa stessa dagli inquinanti provenienti dalle attività domestiche.

Anche i pannelli fotovoltaici fanno la loro parte

La scelta di questo tipo di impianto si è rivelata positiva sin dai lavori di costruzione di questa casa a risparmio energetico perché si è tradotta in meno maestranze impiegate, minori sovrapposizioni di impianti diversi, rapidità ed economicità di investimento per il committente.

Restando in tema di consumi, la casa non è dotata di allaccio alla rete del gas metano e il funzionamento degli impianti è garantito dall’energia elettrica fornita dai pannelli fotovoltaici che rendono la casa del tutto autonoma dal punto di vista energetico.

In questo modo, è stato possibile ottenere un’abitazione NZEB in classe energetica A4 i cui consumi si attestano sui 1,30 kWh/mq anno, con una spesa media stimata di 133 euro comprensiva dei costi relativi sia al riscaldamento degli ambienti che alla produzione di acqua calda sanitaria.

Tutti questi motivi hanno permesso al titolare della villetta di beneficiare del bonus per gli oneri di urbanizzazione fornito dal Comune di Crespina Lorenzana per incentivare la progettazione di edifici ad alta efficienza energetica.

Case a risparmio energetico e sistemi domotici: l’esempio di Inveruno

case a risparmio energetico - Inveruno

La villa a risparmio energetico realizzata a Inveruno (Milano)

Mettete insieme un terreno edificabile di circa 800 m2 e confinante con un’area verde che piace a una famiglia di quattro perone; un progetto che sposa modernità di impostazione  e tecniche costruttive tradizionali; una forte attenzione al contenimento dei consumi energetici e all’uso delle fonti rinnovabili: mescolate il tutto e avrete una delle case a risparmio energetico più interessanti di questo ultimo periodo.

Il progetto di questa villetta a due livelli più un ambiente ipogeo ha preso forma nel comune di Inveruno (Milano) ed è stato portato a termine utilizzando calcestruzzo armato per le strutture portanti e laterizio per le murature.

L’involucro è isolato da un cappotto perimetrale e dispone di serramenti in alluminio equipaggiati con frangisole. Un impianto fotovoltaico provvede al fabbisogno elettrico della villetta; pavimenti radianti alimentati da un sistema ibrido pompa di calore – caldaia a condensazione – collettori solari termici, più split canalizzati per il condizionamento estivo provvedono alla climatizzazione della costruzione. Tutti gli impianti sono controllati da un sistema domotico. Le prestazioni termoisolanti della villa sono completate da un sistema di portoni per l’abitazione e il box estremamente eleganti e al tempo stesso con ottime performances di permeabilità all’aria e all’acqua.

Si tratta di un progetto che esalta il rapporto fra spazi interni ed esterni e mette in diretta relazione il giardino (completo di una piccola piscina) con gli ambienti abitati, in modo da trascorrere molto tempo all’aperto e mantenere a portata di mano tutti i comfort di un’abitazione contemporanea. Di conseguenza il volume della casa risulta molto compatto, in modo da lasciare ampie superfici a verde.

[1] Promopaglia.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *