Input your search keywords and press Enter.

Caro lago, come stai?

Situazione in bilico per i laghi italiani. A stabilirlo è Goletta dei Laghi, la campagna nazionale di Legambiente per il monitoraggio scientifico dei bacini lacustri giunta alla sua sesta edizione. Dalle analisi emerge che ben l’80% dei laghi italiani sono «fortemente inquinati». Il monitoraggio è stato condotto in 6 regioni e sono stati rilevati 41 punti critici. Tra questi, 32 sono risultati fortemente inquinati, cioè con una concentrazione di batteri fecali pari almeno al doppio del limite concesso dalla legge. Al nord i laghi più inquinati d’Italia, con il lago di Como in testa, con l’irrisolto problema della depurazione delle acque, seguito dai laghi d’Iseo, di Garda e Maggiore. Criticità anche per il tratto italiano del lago di Lugano e sul lago di Bolsena nel Lazio. «Ancora una volta – chiarisce il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – il maggior numero di campioni risultati fuori legge sono stati prelevati alla foce di fiumi e torrenti, a conferma che i problemi per i laghi sono causati anche dagli scarichi dei comuni dell’entroterra. I Comuni rivieraschi risultano più sensibili al tema del rispetto dell’ecosistema di bacini chiusi, e quindi più delicati».

Print Friendly, PDF & Email