Carnevale ma non solo: il primo Ecoweekend di febbraio si maschera di “verde”

Ovviamente Carnevale, ma non solo. Prendono il via sfilate, carri e parate tra coriandoli e maschere, ma il primo Ecoweekend di febbraio propone anche una serie di appuntamenti ed eventi green degni di nota in tutta la regione (e non solo). Ecco il tradizionale riepilogo con alcuni degli eventi in programma nel fine settimana a tema naturalistico

Per segnalare iniziative per i prossimi Ecoweekend è possibile contattare la redazione di Ambient&Ambienti, inviando materiale a redazione@ambienteambienti.it o all’indirizzo di posta elettronica fulviodigiuseppe@gmail.com

Giornata delle Zone Umide

Come ogni anno Legambiente Eudaimonia Bari APS festeggia la Giornata Mondiale delle Zone Umide perché tali zone rappresentano ambienti che ricoprono un ruolo fondamentale, accolgono la più grande biodiversità della Terra, garantiscono lo sviluppo di sistemi biologici e sono il fulcro di importanti rotte migratorie ma sono anche ecosistemi particolarmente sensibili all’impatto dei cambiamenti climatici. Esse assorbono grandi quantità di carbonio e di piogge in eccesso, arginando il rischio di inondazioni e rallentando l’insorgere della siccità. Le aree umide sono dei pozzi di assorbimento del carbonio più efficaci presenti sul pianeta.

In occasione della ricorrenza e per aumentare la consapevolezza sul valore di questi ambienti è stata organizzata una passeggiata lungo il canale di “Marisabella uno” di cui il Circolo Legambiente di Bari ha proposto all’Autorità Portuale di Bari un progetto di rivalutazione dell’area a scopo naturalistico.

Nella mattina di domenica 4 febbraio, dalle ore 10.30 alle 12, si svolgerà una passeggiata lungo il canale in collaborazione con l’Associazione Genitori Insieme ODV, l’Associazione Movimento Naturalistico Pro Lama Balice APS, l’Area soci Coop e alla presenza di due guide naturalistiche che illustreranno le caratteristiche del luogo. La camminata percorrerà un tratto del sentiero n. 2 del progetto ‘MacchéO percorsi inclusivi’ usufruendo del marciapiede lungo il Corso Vittorio Veneto.

L’evento è aperto a tutti con partecipazione gratuita tramite iscrizione a questo link.

Africa in Libertà

In occasione della Coppa d’Africa, all’Officina degli Esordi prosegue “Africa in Libertà”: venerdì e sabato è in programma la proiezione (alle ore 18 e 20) delle partite valide per i quarti di finale della competizione. In oltre, venerdì 2 febbraio alle 19.30 degustazione di cucina africana con Ethnic Cook. Ingresso libero.

Il trekking di Santa Lucia ai monti

Trekking naturalistico sugli antichi tratturi del SIC “Murgia dei trulli”. A Monopoli sabato 3 febbraio il cammino prenderà avvio da contrada Santa Lucia, una delle contrade più belle dell’agro monopolitano dove si respira ancora la quotidianità di un tempo. Tra roverelle e fragni monumentali, oliveti e frutteti ci si muoverà lungo sentieri delimitati da antichi muretti a secco e una campagna punteggiata da trulli e lamie. Si godrà di un panorama mozzafiato sul Canale di Pirro fino a raggiungerne il fondo, alla scoperta delle molteplici sfaccettature di questo territorio tra i vasti pascoli e le antiche specchie.  Di là, dopo aver risalito la collina attraverso un antico tratturo, oggi sentiero del SIC “Murgia dei trulli”, delimitato da un fitto bosco a leccio, si farà ritorno al punto di partenza intercettando qualche isolato trullo-palmento e suggestive stradine di campagna tutte da fotografare. Info: 347 0081412.

Trek: Sulle tracce di Federico II

Domenica 4 Febbraio Physis propone per un itinerario storico – naturalistico dal fascino intramontabile per la gran varietà di paesaggi: da una straordinaria successione di creste rocciose e pendii, a dolci colline, lame, estesi pascoli naturali e coltivi, boschi di conifere, in cui convive l’azione dell’uomo nelle masserie, jazzi, poste, casedde, creando un straordinario quadro paesaggistico sul cui sfondo sovrasta l’imponente mole ottagonale di Castel del Monte. Info: 3476490082.

Carnevale Bitettese

Con il patrocinio ed il sostegno della Città Di Bitetto, torna il Carnevale Bitettese targato GAP Gruppo Attività Polivalenti Bitetto e quest’anno ha come protagonista il divertimento di tutti i bambini. Appuntamento domenica 4 febbraio in Piazza Aldo Moro a partire dalle ore 10:30 in compagnia di animazione, giochi, mascotte, baby dance, pop-corn, zucchero filato con Gerry Eventi Animati.

Carnevale di Gallipoli

Il 4, 11 e 13 febbraio torna lo Storico Carnevale di Gallipoli. Saranno tre appuntamenti con la bellezza, i colori e la goliardia di uno dei centri più rinomati di Puglia in cui da secoli si tramanda la lavorazione artigiana della cartapesta per la costruzione di grandi carri allegorici che sfilano per due giornate sul corso della città.

Primo appuntamento domenica 4 febbraio. L’avvio alle ore 12 da Piazza Duomo, in pieno centro storico, con il consueto insediamento di “Re Candallinu” e “Regina Mendula Riccia”. Al termine del suono del campanile della Cattedrale, uno squillo di trombe precederà l’arrivo dell’Araldo Teodoro che affacciandosi dal balcone del Palazzo di Città, lo storico Palazzo Balsamo, comunicherà alla cittadinanza la cessione del regno di Kale’ polis a Re Candallinu e Regina Mendula Riccia, nuovi regnanti del periodo di festa. Anche loro si presenteranno alla città affacciandosi dal balcone e qui ricevendo dalle mani del sindaco le chiavi di Gallipoli e lo scettro del governo su tutto il territorio cittadino. Alle ore 15.00 sempre di domenica 4 febbraio ci si sposterà su Corso Roma per l’ufficiale taglio del nastro del Primo corso mascherato, alla presenza delle autorità e delle Loro Maesta’ del Carnevale. Da qui entrerà nel vivo la grande festa della goliardia gallipolina con la tradizionale sfilata che si allungherà lungo tutto il chilometro del Corso.

Cave di tufo e Pini d’ Aleppo

Una suggestiva camminata nelle Cave di Fantiano, antiche cave di tufo monumentali, restituite alla natura nel territorio di Grottaglie – Taranto. L’appuntamento è per domenica 4 febbraio nella gravina di Fantiano, lunga circa un chilometro, che presenta distinte zone: cave di tufo, pineta d’ Aleppo, antichi insediamenti rupestri e un rigoglioso fondo valle. Caratteristica del luogo è lo sfruttamento della roccia tufacea con le tagghiate, antiche cave che, ormai abbandonate, hanno lasciato a testimonianza del duro lavoro degli zuccaturi imponenti monoliti che si ergono solitari con le facciate di roccia segnate dagli zuecchi (antico attrezzo rudimentale simile ad uno scalpello). Info 342312 5196.

Carnevale da Capogiro

A Putignano è tutto pronto per un “Carnevale da Capogiro”. L’edizione numero 630 sarà celebrata con un ricco programma di eventi e nomi eccellenti del panorama artistico Italiano.

Quattro le sfilate-evento del Carnevale di Putignano con i maestosi carri in cartapesta, le maschere di carattere e i gruppi mascherati, a cui si uniranno lungo il percorso tanti particolari artisti di strada. Per ogni giornata un ricco programma di intrattenimento con finale in musica. Domenica 4 febbraio si fa festa con un Revival party: la prima grande parata alle ore 15.30, con live di Alan Sorrenti, Jo Squillo, Double Dee (Denny Losito) dalle ore 18.30 sull’Amaro Mediterraneo Stage in piazza Principe di Piemonte e alle ore 21.00 Show Radio Carro “La ruota del tempo” con DJ set.

Numerose le iniziative collaterali che si realizzano grazie ad associazioni e partner del territorio. Fra le tante si segnalano “Butta i coriandoli e non il cibo!” (presentazioni e divulgazione contro lo spreco alimentare e la rivisitazione di ingredienti e ricette antiche in Piazza Farinella); “A pressione N’de Jos’r” a cura di Trullando; il “FestivalBal” in Piazza Farinella; “Uno spettacolo da pazzi”, show di motocross acrobatico a cura di Dangerfarm; mostre artistiche come “La carta elegante” a cura di Luigia Bressan e laboratori dedicati ai più piccoli. Il programma completo è su www.carnevalediputignano.it.

Apis day

Una domenica mattina dedicata alle api e alla loro salvaguardia, fondamentale per l’equilibrio ambientale. Domenica 4 febbraio al Parco di Rauccio dalle 9 alle 13 si terrà l’Apis day, organizzato da Apis Puglia in collaborazione con il Comune di Lecce e il Parco regionale Bosco e Paludi di Rauccio.

Nel corso della mattinata saranno presentati i corsi di formazione e i progetti che Apis svilupperà nel corso dell’anno, tra cui “Le Api…Una Grande Famiglia”, finanziato nell’ambito di Puglia Capitale Sociale 3.0, dedicati alla conoscenza e all’educazione ambientale sul mondo di apis mellifera e degli insetti impollinatori. Grazie alla collaborazione con Wwf Salento, le attività saranno ospitate all’interno della storica masseria.

Nell’area pre-parco di Rauccio, Apis Puglia sta realizzando su terreni assegnati dal Comune di Lecce un bioparco apistico che sarà luogo di studio, ricerca, didattica, formazione e turismo, dove tutte le attività saranno condotte a stretto contatto con la natura, in un’area pubblica fruibile e accessibile a tutti.

Apis Puglia è una comunità che comprende 140 apicoltori, in rete con altre realtà del settore a livello locale, regionale e nazionale. Si occupa di diffondere i principi della apicoltura biosostenibile mettendo in secondo piano la raccolta del miele e dei prodotti dell’alveare per valorizzare l’apporto ecologico di apis mellifera, sentinella insostituibile della biodiversità e degli equilibri degli ecosistemi. Per contribuire al progetto di realizzazione del bioparco apistico è aperta una raccolta fondi: https://buonacausa.org/cause/restituiamo

Gargano Natour

Sabato e domenica ci si diverte con una nuova proposta mai vista con Gargano Natour, il trekking a Monte Castellana (1000 metri) a partire dal centro di San Giovanni Rotondo, ed il trekking a Bosco Quarto sulle tracce dell’antica ferrovia decauville (con nuove recenti scoperte). Entrambi trekking ad anello. Info garganonatour.it

Mater terrae

Pugliatrekkking propone un’esxcursione fuori regione: domenica 4 febbraio è in programma “MAter terrae”, trekking rupestre a Matera. Per gli amanti della verticalità, degli orizzonti incontaminati e la natura selvaggia dei canyons, si riparte alla scoperta di un luogo antico e meraviglioso. Matera è un universo di pietra, sacralità e natura in cui la linea dell’orizzonte si spezza e segue l’ andamento dell’antico fiume Gravina. Un luogo unico in cui ogni roccia ha incastonato in se stessa il racconto della civiltà rupestre e della bellezza della natura. Si seguono i sentieri aggettanti sulla rupe per visitare i santuari e gli insediamenti rupestri di Matera, fino a discendere le sue pendici attraverso il ponte tibetano. Info pugliatrekking.com

Oasi Wwf Monte Sant’Elia

Sabato 3 febbraio alle 9.30 appuntamento con “Puglia Trekking – L’Oasi di Monte Sant’Elia”. All’interno dello splendido Parco Regionale della Terra delle Gravine, si inizia il cammino dal centro visite del WWF, situato all’interno di un suggestivo agglomerato di case e trulli posto in perfetta sintonia con l’ambiente circostante. Ci si immerge nei piccoli sentieri dell’Oasi godendo di una splendida vista panoramica sul Golfo di Taranto. Si esplora anche il Bosco di Sant’Antuono tra maestose querce e tipici esempi vegetativi di macchia mediterranea, facendo ritorno al Centro Visite entro la mattinata. Info  3403394708.

Alla scoperta di Andrano

Un emozionante Trekking alla scoperta di Andrano, con il Castello e il borgo antico, camminando lungo il Sentiero delle Ossa, esplorando la Grotta della Botte e la magnifica Grotta Verde. E’ l’appuntamento in programma domenica 4 febbraio ad Andrano, per un Trekking panoramico e camminando lungo il Sentiero del Mito, sino a raggiungere la suggestiva Torre del Sasso. Si vive così un’ emozionante avventura immersi nella natura più autentica di questi luoghi nella cornice paesaggistica del Parco Naturale Otranto Leuca. Info 3387799477.

Cala Fetente

Sabato 3 febbraio alle 10.30 appuntamento con “Puglia Archeo – Trekking – La costa dei pastori – Costa Ripagnola”. Si percorrono i sentieri lungo la costa di Polignano, scoprendo luoghi meravigliosi caratterizzati dall’autentica bellezza della costa frastagliata pugliese ricca di insenature e di tesori nascosti, soprattutto di interesse archeologico. Si scopriranno le grotte abitate sin dal Paleolitico, l’unicità delle calette, le macchie di ginepro, il lentisco, e ancora, i trulli punteggianti il paesaggio e tante altre meraviglie della natura che il magico e surreale luogo è in grado di offrire.
Info 3403394708.

Egnazia e il mare

Una visita speciale per conoscere Egnazia sotto il profilo storico e naturalistico;
si parte infatti con una passeggiata tra gli orti e la piana degli olivi monumentali dalle forme scultoree e stravaganti, millenari, contorti e piegati dalla forza del vento. L’appuntamento è domenica 4 febbraio per “Egnazia e il mare”.  A far da cornice saranno le mura messapiche, l’acropoli e l’antico porto della città romana; da qui sarà possibile spaziare con lo sguardo dal bellissimo skyline di Monopoli a quello di Torre Canne con il suo faro, ottima posizione per scattare foto naturalistiche. Si giungerà in seguito al Museo Archeologico Nazionale di Egnazia, recentemente ristrutturato, per conoscere la storia di Egnazia, i miti e la sua evoluzione dall’età del bronzo al medioevo. Ed infine, ci si “immerge” letteralmente nella nuovissima sezione museale dedicata al mare di Egnazia. Un allestimento emozionale che ruota intorno ad un acquario di 30.000 litri di acqua salata che ospita al suo interno elementi della fauna ittica del nostro mare. Info: 347 0081412

Taranto segreta

Domenica 4 febbraio Puglia Trekking, con la guida del WWF Taranto e dell’esperta Enza Tomaselli, conduce alla scoperta di luoghi segreti, vicini e suggestivi alla città di Taranto. Ci si incontra alle 8.30 presso il Relais Histo S. Pietro sul Mar Piccolo, con visita alla Basilica dei SS. Pietro e Andrea, l’ Acquedotto di epoca romana, osservando la Necropoli greca e medievale. Quindi si percorre il Tratturo delle antiche sorgenti, intercettando i vecchi binari della ferrovia della circummarpiccolo, ormai in disuso, per raggiungere poi la Big Bench n. 194. Poi, giunti all’antico Convento dei Battendieri e si sposta con le auto presso la masseria abbandonata Le Lamie, dalla quale, seguendo a piedi i binari della ferrovia, si raggiunge il maestoso Ponte della Ferrovia dal quale poter scattare stupende foto sul Canale d’Aiedda. Info 3405589454.

Insediamento rupestre

In visita al borgo di Alessano, tra le sue chiese e i palazzi signorili, Montesardo con il suo castello e le mura medievali. Domenica 4 febbraio appuntamento nell’insediamento rupestre di Masurano, per trekking sulle Murge di Santa Barbara immersi in un contesto rurale di grande valore paesaggistico ed esplorando appunto il meraviglioso Villaggio Rupestre con i magnifici Trappeti e i Frantoi Ipogei. Info 3387799477.

Articoli correlati