Home Ecostyle Capodanno a Otranto, l’Alba dei Popoli è già iniziata

Capodanno a Otranto, l’Alba dei Popoli è già iniziata

1281
0
SHARE
faro Palascia - Capodanno a Otranto con l'Alba dei Popoli
Si rinnova l'appuntamento con l'Alba dei Popoli al Faro di Punta Palascìa (Otranto), il punto più orientale d'Italia (Foto Andrea Farenga)

Aspettando il Capodanno a Otranto con un calendario ricco di eventi dal 2 dicembre al 7 gennaio per salutare il 2018 dal punto più orientale d’Italia. Il 29 dicembre concertone con Goran Bregovic

 Ha preso il via sabato 2 dicembre con l’apertura della pista di pattinaggio su ghiaccio nell’area Portuale di Otranto, l’Alba dei Popoli, rassegna organizzata dal Comune di Otranto. Questa è la quattordicesima edizione di questo che si conferma in forte attrattore turistico per chi vuole passare il Capodanno a Otranto.

L’Alba dei Popoli nel segno dell’accoglienza

L’Alba dei Popoli è infatti un grande contenitore di eventi per tutti i gusti, che trovano il momento più significativo nella passeggiata della notte tra 31 dicembre e 1° gennaio al faro di Punta Palascìa, il punto più orientale d’Italia. Qui si rinnova la magia della prima luce del sole che giunge dall’Oriente e illumina per prima proprio Otranto. Il valore simbolico dell’Alba dei Popoli  è forte e vuole essere un segnale di incontro e “meticciato” tra culture ed etnie divise ma al tempo stesso accomunate dal mare Adriatico.

LEGGI ANCHE: Otranto sulla rotta dei fenici

Concertone del musicista bosniaco Goran Bregovic il 29 dicembre a Otranto

L’Alba dei Popoli è cresciuta negli anni e può vantare ormai un palmares di tutto rispetto con la presenza di numerosi artisti di fama internazionale: Franco Battiato, Eugenio ed Edoardo Bennato, Nicola Piovani, Lou Reed, Pino Daniele, Mario Biondi, Roy Paci, Avion Travel, Giuliano Palma, Nina Zilli, Stadio, Roberto Vecchioni, Max Gazzè, Alex Britti, Luca Carboni, Fiorella Mannoia, Vinicio Capossela; registi tra cui Ferzan Ozpetek, Emir Kusturica, Manuel Pradal; oltre ad una lunga serie di rappresentanti istituzionali dei Paesi del Mediterraneo.

Goran Bregovic per riscaldare la fine del 2017

Quest’anno il Capodanno a Otranto viene preparato da eventi di vario genere, con la collaborazione delle Associazioni locali, rivolti a tutte le fasce d’età. Cooking show e degustazioni di prodotti locali, rappresentazioni teatrali, riti religiosi, cineforum per bambini e ragazzi, appuntamenti per gli over 70, incontri di prevenzione medica, concerti di musica popolare, percorsi di orienteering urbano: questo e altro ancora farà da cornice allo spettacolo pirotecnico che saluterà il 2018  in paese mentre  dall’alba al tramonto il faro di Punta Palascìa accoglierà quanti vogliono gustarsi lo spettacolo della prima alba del nuovo anno.

Tra i vari concerti in via di preparazione fino al Capodanno a Otranto, da segnalare quello di Goran Bregovic il 29 dicembre. Il musicista e compositore bosniaco, dopo le esibizioni a New York, Chicago e Parigi, ritorna a Otranto con un concerto che riscalderà tutti con le sue musiche popolari indiavolate. Attesa anche il 27 dicembre per La Ghironda Winter Festival, rassegna itinerante che fa incontrare musica, multiculturalità e territorio nel segno della contaminazione.

Capodanno a Otranto sulle onde del mare

Non mancheranno poi le iniziative ecologiste, come l’albero di Natale realizzato da un gruppo di volontari con circa 4.000 bottiglie di plastica raccolte tra tutti gli otrantini, e quelle che hanno per tema il mare, come la processione subacquea a cura della lega navale di Otranto, con un gruppo di subacquei che tra il 24 e il 26 dicembre si immergerà nelle acque del porto di Otranto per portare in processione la statuetta del Bambinello nella Grotta della Natività.

faro Palascia - Capodanno a Otranto con l'Alba dei Popoli
Si rinnova l’appuntamento con l’Alba dei Popoli al Paro di Punta Palascìa (Otranto), il punto più orientale d’Italia (Foto Andrea Farenga)

Il mare è il protagonista anche dalla mattinata di Capodanno con la VII edizione della prima Regata dell’Anno. Le imbarcazioni del Campionato Invernale “Più Vela Per Tutti” saluteranno il 2018, in anteprima nazionale, con una veleggiata-regata che partirà dal Porto di Otranto e raggiungerà una boa posizionata a est del Faro di Capo d’Otranto, doppiando così Punta Palascìa, il punto più ad est d’Italia, che cosi si conferma il cuore dell’Alba dei popoli e del capodanno a Otranto.

Il programma

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY