Input your search keywords and press Enter.

Capitanata, prove tecniche di green-economy e green-energy con Bio&Geo e Banca del Sole

Risparmiare energia, prima ancora che produrla: le agenzie energetiche locali pro-sostenibilità Banca del Sole e Bio&Geo collaboreranno sinergicamente per presentare alle amministrazioni locali della Capitanata le opportunità della green economy.

Tra le iniziative in cantiere, volte all’efficientamento energetico e alla diffusione delle energie rinnovabili, si sta studiando il recupero e il rilancio di aree aziendali dismesse, dove i costi energetici delle attività saranno ottimizzati grazie all’energia prodotta da micro cogeneratori, micro e mini eolico e fotovoltaico a concentrazione.

Anche il comparto agricolo è annoverato nei progetti di Banca del Sole e Bio&Geo. I due partner desiderano testare la possibilità di adottare, sui territori di competenza, rotazioni colturali sostenibili dal punto di vista ambientale, finalizzate alla produzione di materie prime per l’alimentazione umana. Cascami, residui agricoli e da allevamento, scarti di lavorazione industriale di trasformazione,potranno essere utilizzati per la produzione di energia elettrica, termica e biocarburanti.

Per misurare la qualità e l’impegno delle imprese che investono nella green-economy, il presidente della Banca del Sole Giancarlo Dimauro auspica l’istituzione della Borsa Green Locale e Sostenibile, «un contenitore dell’innovazione dove quotare le aziende più virtuose, rendendole appetibili agli occhi di investitori e imprenditori locali e non, efficientandole energicamente e concedendo loro il bollino di azienda green».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *