Campagna Istituzionale di Diagnosi Energetica Gratuita

Secondo le ultime stime disponibili, in Italia sono presenti oltre 740mila condomìni da riqualificare: circa il 50% della spesa per il riscaldamento è sprecato per colpa di edifici obsoleti ed impianti sovradimensionati ed energivori. Questi stessi edifici rappresentano, altresì, la seconda causa di inquinamento dell’aria in città, insieme al traffico. A lato, una termografia che evidenzia la dispersione di calore che avviene in un palazzo.

ECOndominio® ha ideato la  Campagna Istituzionale di Diagnosi Energetica Gratuita, rivolta proprio ai condomini centralizzati. Attualmente, la campagna interessa le sette regioni del Centro-Nord (Triveneto,Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Val d’Aosta) ed è stata avviata con il patrocinio delle istituzioni locali e la collaborazione di ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari).

L’obiettivo di questa campagna è quello di offrire ai cittadini una informazione puntuale sul reale stato di salute dell’edificio/impianto condominiale. In seguito, gli esperti redigono un preciso Piano di Intervento, studiato ad hoc e subito realizzabile dal condomìnio, anche in mancanza di adeguate risorse economiche. Il risparmio energetico garantito, unito alle detrazioni fiscali (oggi del 65% per il condominio) copriranno le spese di efficientamento.

La diagnosi energetica è l’unico strumento in grado di identificare le cause degli sprechi e le criticità del sistema edificio/impianto, individuando le soluzioni di efficientamento con il miglior rapporto costo/beneficio. La diagnosi energetica è il pre-requisito fondamentale e obbligatorio per qualunque tipologia di intervento di riqualificazione energetica di un edificio/impianto condominiale (Dlgs 311/2006 Allegato 1°- punto 3 – norma UNI 10.200 2013 e DPR 59/09), nonché per l’installazione delle valvole termostatiche obbligatorie in alcune regioni come Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna.

Nell’ambito della Campagna Istituzionale di Diagnosi Energetica gratuita, la diagnosi sarà realizzata seguendo pedissequamente i dettami della NORMA UNI TS 11300 1-2-4. In assemblea condominiale, tecnici esperti (che affiancano l’amministratore) illustreranno, con un linguaggio semplice ed accessibile a tutti, non solo gli aspetti tecnici e normativi, ma anche le opportunità fiscali e gli strumenti finanziari oggi disponibili per il condominio.

Articoli correlati