Input your search keywords and press Enter.

Calendario 2018, c’è anche quello geologico

calendario 2018 sigea

Un calendario 2018 che raccoglie le foto premiate dal concorso organizzato da SIGEA. L’evento e il convegno sugli effetti del Gas Radon rientrano nel programma “Natale al Museo” nel Parco di Lama Balice a Bari

C’è davvero di cui preoccuparsi per l’esposizione al Radon? Esiste un modo per ridurre gli effetti? Di questo si parlerà durante il seminario “Gas Radon. Inquadramento normativo e interventi di risanamento” organizzato dall’Ordine dei geologi della Puglia e dalla Società italiana di geologia ambientale (Sigea) – Sezione Puglia il prossimo venerdì 22 dicembre alle ore 16,00 presso Villa Framarino, sede del Parco naturale regionale Lama Balice Insieme al convegno si terrà la presentazione del Calendario geologico  2018.

Il calendario 2018 riporta le foto premiate nel corso dell’ottava edizione del concorso fotografico “Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia” patrocinato dalla Regione Puglia.  Il seminario e la presentazione del calendario 2018 fanno parte della programmazione del “Natale al museo”, una settimana di attività nel Parco urbano più grande d’Europa per scoprire il Museo dei Dinosauri e la natura alle porte della Città metropolitana di Bari,

Radon, un gas poco conosciuto

radonIl Gas Radon, ribattezzato killer silenzioso, è un elemento nobile cancerogeno per l’uomo ed un serio pericolo per la sua salute. Un elemento che rappresenta in natura l’unico gas radioattivo a temperatura ambiente; se inalato, il Radon e i suoi prodotti di decadimento, tra cui Polonio e Bismuto, emettono radiazioni ionizzanti che irraggiano i tessuti polmonari, causando danni irreparabili alle strutture cellulari dell’apparato respiratorio.

La Regione Puglia ha disciplinato con la Legge 3 novembre 2016, n. 30 (Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente chiuso) le soglie di pericolosità e i livelli di concentrazione dell’attività del Radon in atmosfera per le nuove costruzioni e per gli edifici extra-residenziali aperti al pubblico.
E anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità riconosce il Radon quale prima causa di tumore polmonare per i non fumatori, superando per la sua pericolosità persino le insidiose fibre di amianto, micidiali soprattutto per inalazione.

LEGGI ANCHE: Inquinamento indoor, una ricerca parte dai pavimenti

Misure di prevenzione

Il seminario organizzato da Ordine dei geologi di Puglia e Sigea – Sezione Puglia farà il punto su cosa fare  per valutare l’esposizione alla radioattività naturale derivante dal Gas Radon in ambiente indoor e per gestirne i rischi connessi. Il tutto partendo dall’analisi delle iniziative già realizzate, fornendo schemi pratici sulle corrette metodiche di monitoraggio e sulle più evolute tecnologie dosimetriche per realizzare efficacemente interventi di controllo e radioprotezione nonché azioni di bonifica del nostro patrimonio edilizio.

Il calendario 2018 di SIGEA: le più belle foto dei paesaggi geolgici

Dopo il seminario, che vedrà gli interventi di Luigi Vitucci, Dirigente Unità operativa del Polo di Specializzazione Radiazioni Ionizzanti dell’Agenzia regionale per la prevenzione e la protezione ambientale (Arpa) Puglia e dei professionisti Francesco Mezzapesa e Stefano Martino, alle ore 18.00, SIGEA Puglia presenterà il Calendario geologico  2018.

calendario 2018 SIGEA

Daniele Antonio Mercadante è l’autore di “Eterno amore, Melendugno (Le) – Torre dell’Orso” tra le foto che illustrano il calendario geologico 2018 di SIGEA

Il calendario riporta le foto premiate nel corso dell’ottava edizione del concorso fotografico “Passeggiando tra i paesaggi geologici della Puglia” patrocinato dalla Regione Puglia. Gli autori delle foto  saranno premiati nella stessa serata dove parteciperanno i componenti della Giuria composta da Antonio Stornaiolo – Presidente, Gioacchino Francesco Andriani, Michele Papavero, Luisiana Serravalle, Samuele Romano.

Le foto premiate e gli autori delle stesse sono disponibili a questo link.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *