Input your search keywords and press Enter.

Caldo anomalo? É per aumento temperatura media

Aumentano i periodi di caldo intenso e si tende a pensare che sia colpa della crescente variabilità climatica. Questo luogo comune viene ora smentito da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna e dell’Università degli studi di Milano, con una ricerca apparsa su Geophysical Research Letters. «Nel lavoro appena pubblicato si è sviluppato un modello statistico per comprendere l’evoluzione degli eventi estremi durante gli ultimi 50 anni nel contesto del riscaldamento globale in atto – spiega Michele Brunetti, dell’Isac-Cnr, tra gli autori dello studio – Le nostre analisi hanno dimostrato come la frequenza degli eventi con temperature eccezionalmente alte sia aumentata in modo significativo negli ultimi decenni in numerose zone del Pianeta, in particolare in Europa. E come l’incremento di tali eventi estremi non sia causato da un aumento delle anomalie climatiche, come molti sostengono, ma si spieghi con lo spostamento della temperatura media globale verso valori più elevati». Infatti, secondo la ricerca, la distribuzione statistica delle temperature giornaliere ha subito uno spostamento pari a circa 1.5 °C nell’ultimo mezzo secolo.

Print Friendly, PDF & Email