Input your search keywords and press Enter.

Bufera sull’Ilva

Piovono polemiche dopo il rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (Aia), di competenza del ministero dell’Ambiente, per lo stabilimento Ilva di Taranto. Tra i soggetti in prima fila a contestare il procedimento, il raggruppamento di associazioni tarantine Altamarea che, tra l’altro, ha rifiutato nei giorni scorsi l’invito del presidente della Regione Nichi Vendola a presentarsi nel suo ufficio di Bari al fine di valutare insieme il rilascio dell’Aia. «Dal 5 luglio Regione, Provincia e Comune hanno aperto un solco – fa saperere in una nota l’associazione -. Non siamo più disposti a diventare oggetto delle strumentalizzazioni politiche. Per 4 anni abbiamo chiesto, nel rispetto delle norme e con argomentazioni tecniche puntuali, il rispetto di almeno 10 presrizioni irrinunciabili. Ebbene è stato tutto disatteso. Abbiamo assistito, dopo aver scoperchiato la questione benzo(a)pirene allo scempio del decreto 155. Negli stessi giorni in cui la Procura avvia un indagine su precise indicazioni del Noe di Lecce assistiamo al rilascio di un Aia annacquata. Il presidente Vendola – conclude – ad Altamarea non deve spiegare o giustificare nulla. Quello che ha da dire lo dica direttamente ai cittadini di Taranto».

Print Friendly, PDF & Email