Brindisi LNG chiede chiarezza sulla decisione del Comitato tecnico

Sorpresa e sconcerto è stata manifestata dalla Brindisi LNG sulla riunione del Comitato Tecnico Regionale (CTR), indetta per discutere e deliberare sul rilascio del nulla osta di fattibilità al progetto di rigassificatore previsto nel porto esterno di Brindisi.

E’ stata formulata da parte della società, a tal proposito, richiesta ufficiale per l’acquisizione di tutta la documentazione utile a comprendere l’andamento e le conclusioni della riunione stessa. Secondo la società, da una prima lettura del verbale, che ha escluso per il momento la riconferma del nulla osta di fattibilità del progetto del terminale di rigassificazione, risultano evidenti incongruenze di carattere formale e sostanziale. L’aspetto considerato più sconcertante è il rigetto della favorevole proposta al rilascio del nulla osta di fattibilità presentata dal gruppo istruttore incaricato di analizzare nel dettaglio la documentazione tecnica fornita da Brindisi Lng.

Articoli correlati