Input your search keywords and press Enter.

Brilla il sole sui tetti di Foggia, al via la solarizzazione di 20 istituti

L’assessore all’ambiente e all’energia del Comune di Foggia, Pasquale Russo

Brilla il sole sui tetti di Foggia. L’annuncio arriva da Palazzo di Città, per bocca dell’assessore all’Ambiente e all’Energia, Pasquale Russo: «Attiviamo un processo di solarizzazione della città a partire dagli edifici pubblici, ottenendo un duplice effetto sul risparmio e sulla promozione della cultura dell’autoconsumo e di un bilancio energetico più responsabile». Saranno in tutto 30 i lastrici solari e le aree a parcheggio di proprietà comunale su cui saranno realizzati impianti fotovoltaici, grazie ai quali il Comune di Foggia potrà garantirsi un canone annuo di 200mila euro, accanto all’indubbio vantaggio dell’abbattimento delle spese di consumo elettrico di 20 edifici tra scuole e asili nido, 5 impianti sportivi, 2 sedi di uffici comunali e il Cimitero. I moduli fotovoltaici saranno installati anche nel parcheggio del Palazzo di Giustizia e del nuovo Polo Integrato per lo sviluppo economico che l’amministrazione comunale sta realizzando su viale Fortore.

Ad aggiudicarsi il bando di gara per la realizzazione degli impianti è stata la Futura S.r.l. (unica azienda a rispondere all’avviso) con «un’offerta migliorativa – viene puntualizzato in una nota stampa – di 50 euro per chilowattora installato rispetto ai 25 euro minimi richiesti dal Comune per 7 lotti e ai 40 euro minimi richiesti per il lotto costituito dai parcheggi del Tribunale e del PoInt di viale Fortore». A fronte della concessione per 20 anni del diritto di superficie, l’azienda si impegna, inoltre, all’efficientamento dei singoli plessi ed alla manutenzione dei tetti. Un importante vantaggio, quindi, per il Comune di Foggia che, oltre a garantirsi l’efficienza energetica e l’azzeramento dei costi dei consumi elettrici dei principali luoghi di formazione e aggregazione dei più giovani, promuove la relazione tra nuove tecnologie e sostenibilità.

In questo modo verrà destinata alla produzione di energia solare una superficie complessiva di 75.630 metri quadri. Ad essere interessate dall’operazione targata “Futura” saranno, nello specifico, 6 istituti per la prima infanzia (l’asilo nido “Tommy Onofri” e le scuole materne “Angela Fresu”, “Aristide Gabelli”, “Sorelle Agazzi”, “Ferrante Aporti” e “Don Milani”) ed 11 istituti comprensivi di scuola materna ed elementare (il plesso di via Petrucci della scuola “Santa Chiara”, il plesso San Lorenzo di via Grandi e quello Ordona Sud di via Farina della “Vittorino Da Feltre” e gli istituti “Giovanni Pascoli”, “Catalano”, “Maria Montessori”, “Giuseppe Garibaldi”, “Giacomo Leopardi”, “San Giovanni Bosco” e “Gabelli”). Accanto a questi, anche 4 istituti di scuola secondaria inferiore e superiore (le scuole medie “Moscati-Altamura”, “Giovanni Bovio”, “Nicola Zingarelli” e l’Ipsia “Antonio Pacinotti” ) e 5 impianti sportivi. Ad accogliere i moduli fotovoltaici saranno le palestre “Russo” e “Preziuso”, la piscina comunale di viale Pinto, il Palazzetto della Scherma e la palestra “Taralli”, insieme alle sedi degli uffici comunali dei Servizi Sociali in via Fuiani e delle Attività economiche e Protezione civile in via San’Alfonso de’ Liguori.

Venti tra plessi scolastici e luoghi di aggregazione sono interessati al programma di solarizzazionevarato dal Comune di Foggia

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *