Home Progetti Borgofuturo, il festival ecosostenibile del tuo borgo

Borgofuturo, il festival ecosostenibile del tuo borgo

547
0
SHARE
borgofuturo ripe di san ginesio
Fonte: impresamia.com

Borgofuturo è nato a Ripe San Ginesio, un paesino delle Marche di 871 abitanti. Un terremoto nel 2010 ha provocato ingenti danni nella zona

Borgofuturo è il festival per tutti quelli che vogliono rivalorizzarsi, riconvertirsi e crescere in un paese rinnovato ed ecosostenibile.

Possiamo sintetizzare in questo modo la biennale che dal 2010, dopo che un terremoto ha devastato la provincia di Macerata, si svolge a Ripe San Ginesio e che quest’anno si è tenuta dal 7 al 9 luglio.

In questo piccolo Comune, dopo il terremoto, i suoi abitanti si sono rimboccati le maniche e, insieme all’amministrazione comunale, hanno rimesso in piedi il paesino, trasformandolo in un’oasi di ecoturismo, ecoimpresa ed ecosostenibilità.

Che cos’è Borgofuturo

borgofuturo ripe di san ginesio
Fonte: borgofuturo.net

Si tratta del progetto QUI: Borgofuturo che ha innescato un processo di riqualificazione territoriale di cui Ripe San Ginesio ne è il punto di partenza. In collaborazione con il CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, di Macerata, l’amministrazione comunale di Ripe ha deciso di affidare ad artigiani, associazioni e piccole imprese alcune strutture cittadine con l’intento di riqualificare il borgo, trasformandolo in una località turistica ecosostenibile.

Ecosostenibilità, creatività, sociale, cultura ed economia. Sono i cinque capisaldi su cui il sindaco Paolo Teodori punta per promuovere l’artigianato locale ed i prodotti enogastronomici tipici.

Ripe di San Ginesio, comune green

Il piccolo centro si trova su di una collina, a metà strada tra l’Adriatico ed i Monti Sibillini. La raccolta differenziata supera l’80%, c’è un impianto fotovoltaico che produce più della metà del fabbisogno elettrico, una scuola elementare ad alta efficienza energetica, un impianto solare termico che produce acqua calda per la palestra e per l’asilo nido ed un anfiteatro recuperato in una cava dismessa. Con queste caratteristiche, il Comune sta facendo da apripista nella provincia di Macerata per promuovere il territorio nell’ottica green.

LEGGI ANCHE: Sostenibilità ambientale con Festival Borgofuturo 2017

borgofuturo ripe di san ginesio
Fonte: borgofuturo.net

Ripe San Ginesio, grazie a Borgofuturo, sta riscuotendo ottimi risultati, in quanto è già diventato in pochissimo tempo un centro turistico molto apprezzato, visto anche l’aumento di bed & breakfast. L’obiettivo prefissato è molto semplice e concreto: incentivare il ripopolamento del borgo in una logica di solidarietà e condivisione; riqualificarlo favorendo la rinascita di attività economiche nell’ottica dell’ecosostenibilità e dell’ecoturismo; potenziare le strutture d’accoglienza, i contenitori culturali ed i percorsi di imprenditoria creativa; creare una rete che unisca le varie realtà.

LEGGI ANCHE: Turismo responsabile, estate in viaggio con  i “Cammini di pace”

Insomma, in Italia si può fare rete, si può fare ecosostenibilità ed ecoturismo. Ma si può fare anche artigianato e piccola e media impresa, si può fare cultura, si può lavorare rispettando l’ambiente. Una piccola comunità del centro Italia può e deve insegnare a tutto il Paese come si crescere bene.

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY