Input your search keywords and press Enter.

Bonifiche Manfredonia: da emergenza ad eccellenza

«Noi eravamo sotto infrazione comunitaria per i ritardi imperdonabili nel mettere in opera le bonifiche in una delle città emblematiche per quanto riguarda l’impatto ambientale dovuto ad un certo modello di industrializzazione. Manfredonia aspettava di poter respirare, noi siamo riusciti ad aprire i cantieri e ad operare quelle bonifiche. Oggi rappresenta un’esperienza del Sud migliore». A dirlo è il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola intervenuto a commentare l’opera di bonifica che ha coinvolto il sito di interesse nazionale di Manfredonia (Fg) – area ex Enichem – e le discariche di Pariti e Conte di Troia. Sono stati così risanati oltre 50mila metri quadri di area e rimossi oltre di 100mila tonnellate di rifiuti. Non solo: un intervento di impermeabilizzazione totale delle discariche, per la prima volta in Italia, è stato realizzato senza movimentare rifiuti – ovvero altre 400mila tonnellate – al fine di ridurre al minimo l’impatto ambientale delle operazioni. «Quella che ieri è stata una situazione di emergenza – ha concluso Vendola – oggi è diventata un caso di studio internazionale come assoluta eccellenza».

Print Friendly, PDF & Email