Blocco al Centro Fauna nel Barese

Resta bloccata la normale attività del Centro di Recupero Fauna Selvatica di Bitetto (Ba), impegnato tra l’altro nel recupero della fauna selvatica con supporto veterinario. Il blocco è reso possibile per il mancato rinnovo della convenzione pubblicata sul Bollettino Ufficiale Regione Puglia n. 184 del 09/12/2010. Ora gli animali selvatici feriti, appartenenti a specie protette, vengono dirottati a Brindisi dove, spesso stremati dal lungo viaggio, giungono già morti.

«La Regione Puglia – dichiara Laura Capruzzi, responsabile fauna selvatica della LAV di Bari – in questi ultimi mesi sembra essere particolarmente impegnata nella promulgazione di provvedimenti in violazione delle norme poste a tutela degli animali selvatici, a tutto vantaggio dei cacciatori più estremisti». In particolare si contestano alcune decisioni prese di recente dalla Giunta regionale: l’approvazione della caccia in deroga allo Storno, il prolungamento del periodo di caccia alla Beccaccia, al Tordo e alla Cesena nonché la rimozione del divieto di caccia e l’autorizzazione alla circolazione dei fuoristrada nel Parco delle Gravine (Ta).

Articoli correlati