Home Ambiente Bioparco. I reati ambientali in mostra a Roma

Bioparco. I reati ambientali in mostra a Roma

530
0
SHARE
bioparco, natura, animali

Il bioparco accoglie il museo dedicato al celebre etologo Danilo Mainardi per sensibilizzare sui reati contro l’ambiente

Il bioparco di Roma raccoglie in un museo 20 anni di reati contro la natura e contro gli animali scoperti dal Corpo Forestale dello Stato e dai Carabinieri.

bioparco MACRI
Un reperto esposto al Museo contro i crimini ambientali

Il museo, dedicato a Danilo Mainardi, celebre etologo scomparso quest’anno, si chiama M.A.CRI., ovvero Museo Ambiente e CRImine. Fortemente voluto dalla Forestale, l’obiettivo è quello di rendere noto all’opinione pubblica l’attività di controllo, i sequestri e tutto il lavoro di salvaguardia e recupero della flora e della fauna svolti in questi anni, puntando a stimolare ed accrescere il senso di rispetto e protezione nei confronti della natura da parte di tutti i cittadini.

Il museo, inaugurato una prima volta nel 2014, e reinaugurato  in occasione dell’accorpamento del Corpo forestale dello Stato nell’arma dei CC, raccoglie oltre 71mila reperti, derivanti da sequestri in ambito doganale e nel territorio nazionale: avorio grezzo e lavorato, monili, souvenir, conchiglie, carapaci di tartarughe, pelli, coralli e farmaci della medicina tradizionale cinese. Si tratta di materiale realizzato con parti di animali protetti e tutelati dalla Convenzione Internazionale di Washington (Cites), che regola il commercio delle specie protette.

LEGGI ANCHE: Roma, inaugurato Museo dei crimini ambientali

Reati ambientali, tanti fatti e tanti sanzionati

Variegata la casistica dei reati ambientali. Varie sezioni per spiegare i danni degli incendi, dell’inquinamento e del bracconaggio. Attraverso i reperti raccolti dai Forestali si possono ricostruire i contesti ambientali ed i danni provocati dai reati alla flora ed alla fauna dei luoghi. Nei primi sei mesi del 2017, il CUTFAA, Comando Unità Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare Carabinieri nato il 25 ottobre 2016 a seguito della fusione del Corpo Forestale dello Stato con i Carabinieri, ha effettuato circa 234.800 controlli su tutto il territorio nazionale, controlli che hanno interessato le Aree Protette (22.600), le discariche e i rifiuti (24.000). Verifiche anche sulla flora e la fauna (43.600) e nel settore tutela della salute (2.500). inoltre, sono stati fermati o arrestati 55 soggetti mentre 4000 sono stati perseguiti penalmente.

Il bioparco una prerogativa italiana

bioparco di Roma
Il bioparco di Roma, sede del M.A.CRI.

La struttura, unica in Europa, di circa 400 metri quadri, mostra anche l’attività investigativa e le metodologie usate per scoprire le attività illecite in Italia ed all’estero. Inoltre, svolge campi estivi per ragazzi, realizza incontri a tema, visite guidate e permette, attraverso vari progetti con le scuole, di entrare in contatto con gli animali ospitati nel parco per educare i bambini ad un rapporto diretto con la natura.

Intanto, proprio nell’ottica di una sana e consapevole educazione a tutti gli aspetti naturali è stata realizzata la mostra “La cacca, storia naturale dell’innominabile”. In modo semplice e divertente vengono spiegate le molteplici funzioni della “cacca”, partendo dalla una delle sue peculiarità: la concimazione. Senza di essa, non si attiverebbe il ciclo della vita.

Insomma, il bioparco ed il museo possono oggettivamente educare tutti i cittadini di tutte le età a rispettare, salvaguardare e difendere la natura in tutti i suoi molteplici aspetti, per il nostro bene e per il bene del pianeta.

Print Friendly

LEAVE A REPLY