Input your search keywords and press Enter.

Biciclette star al Cosmo Bike Show 2016

Fondamentale e articolato, anche quest’anno, il contributo di FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta per l’edizione 2016 di Cosmo Bike Show, l’International Bike Exhibition in programma a Veronafiere dal 16 al 19 settembre.

La prima novità è legata alla nascita della Cycling Mobility Quality Label il riconoscimento riservato agli organizzatori di manifestazioni che prestano attenzione alla mobilità sostenibile, promuovendo l’utilizzo della bici per raggiungere il luogo dell’evento (fiera, museo, location privata, stadio, ecc.), attraverso la realizzazione di parcheggi di scambio, parcheggi biciclette, segnalazione dei percorsi da seguire in sella, materiale informativo dedicato come mappe, attività di comunicazione mirate, ecc.

CosmoBikeShow_2015_padiglione_foto2

FIAB e Veronafiere insieme per Cycling Mobility Quality Label, il riconoscimento riservato agli organizzatori di manifestazioni che prestano attenzione alla mobilità sostenibile, promuovendo l’utilizzo della bici per raggiungere il luogo dell’evento

Il primo concreto esempio di questo modello di mobilità bike-friendly, ideato da Veronafiere per premiare grandi eventi e rassegne a misura di bicicletta, è stato realizzato proprio in occasione del CosmoBike Show, con il sostegno di Shimano e di FIAB che, in particolare, ha fornito la consulenza tecnica per individuare e realizzare segnaletiche dedicate per le quattro ciclovie che attraversano la città di Verona e che permettono ai visitatori di raggiungere CosmoBike in bicicletta dalla stazione o dai parcheggi scambiatori auto-bici.

“Auspichiamo che l’iniziativa messa in campo a Verona sia un esempio pilota e uno stimolo per molte città e realtà che organizzano grandi eventi, affinché prendano in seria considerazione il tema della mobilità sostenibile legato allo svolgimento di una manifestazione» commenta Giulietta Pagliaccio, presidente FIAB.

Curata da FIAB e inserita nel progetto Cycling Mobility Quality Label è anche la pedalata nel cuore di Verona, aperta a tutti, in programma venerdì 16 settembre alla chiusura dei padiglioni; in abbinamento  uno spettacolo a cura di Tocatì, il Festival Internazionale dei giochi di strada che si svolge nella città scaligera proprio negli stessi giorni di CosmoBike (info per la pedalata QUI, partecipazione gratuita e prenotazione obbligatoria entro il 14 settembre scrivendo a pedalatacosmobike@fiab-onlus.it).

Sempre grande l’attenzione a CosmoBike Show per il pubblico dei più piccoli: è stata ampliata l’area ludica dedicata ai bambini nel padiglione 7 gestita da Strider e da FIAB che, da sempre, promuove l’uso della bicicletta tra i bambini in modo corretto e sicuro. All’interno del ricco programma, la possibilità, per i piccoli dai 18 mesi ai 5 anni, di provare le balance bike.

Un’altra particolarità di quest’anno è la coincidenza tra la data di apertura di CosmoBike Show (16 settembre) e l’inizio dell’European Mobility Week (16-22 settembre) che, come ogni anno, FIAB promuove in tutta Italia attraverso le centinaia di iniziative a due ruote della Settimana Europea della Mobilità in Bicicletta (calendario completo e aggiornato su www.settimanaeuropeafiab.it).

Ad aprire la Settimana Europea della Mobilità è la 3^ Giornata Nazionale del BikeToWork (sempre venerdì 16 settembre) promossa da FIAB per stimolare le persone a provare, almeno una volta, ad andare al lavoro in bicicletta.Su questo filone, e sempre con inizio il 16 settembre, è l’avvio della seconda edizione della Bike Challenge, la sfida europea tra luoghi di lavoro portata in Italia da FIAB. Si tratta di una competizione divertente e gratuita rivolta alle aziende, ai loro dipendenti e collaboratori che avranno tempo fino al 31 ottobre per cercare di vincere i tantissimi premi in palio mettendo in sella più colleghi possibili e invogliando chi non è abituato a usare la biciletta (info e iscrizioni su www.biketowork.it).

Nell’ambito di CosmoBike Show 2016 non mancherà, naturalmente, la presenza istituzionale di FIAB con un proprio stand (padiglione 9, stand D 9 – 4), mentre molti saranno i contributi forniti dai tecnici ed esperti della Federazione, sulle diverse tematiche legate alla mobilità ciclistica.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *