Home Ambienti Biblioteca Alexis de Tocqueville: una biblioteca esclusiva in Normandia

Biblioteca Alexis de Tocqueville: una biblioteca esclusiva in Normandia

503
0
SHARE
biblioteca Alexis de Tocqueville
La sede della Biblioteca Alexis de Toqueville (Philippe Ruault)

La biblioteca Alexis de Tocqueville, a Caen la Mer, in Normandia, è un luogo multimediale pubblico con una posizione strategica tra il centro storico ed il quartiere in via di sviluppo.

La sede della Biblioteca Alexis de Toqueville (Philippe Ruault)

La biblioteca Alexis de Tocqueville, la cui progettazione è stata affidata allo studio internazionale di architetti Oma Office for Metripolitan Architecture, ha un’estensione  di 12 mila metri quadrati, di cui circa 8 mila arredati con i controsoffitti metallici in lamiera stirata e perforata di Armstrong Building Products, azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di questi prodotti.

LEGGI ANCHE: “La Scuola al Centro ”, Puglia con 569 progetti approvati

Biblioteca Alexis de Tocqueville con controsoffitti fonoassorbenti

Tali controsoffitti si distinguono per le eccellenti proprietà fonoassorbenti: sono estremamente versatili e caratterizzati da forme uniche, un look and feel moderno. Diverse soluzioni sono state realizzate per l’ingresso, le sale di esposizione, il ristorante e lo spazio dedicato ai bambini.

Luogo aperto ideale per lo studio o lettura rilassante

Uno degli ambienti della Biblioteca Alexis de Tocqueville a Caen, (foto Philippe Ruault)

La biblioteca Alexis de Tocqueville è luogo aperto, ideale per lo studio o lettura rilassante con una location esclusiva: le ampie facciate vetrate si affacciano sul parco, un percorso pedonale ed il lungomare. Due grandi ingressi creano un’interazione fluida con l’ambiente circostante.

Piattaforma sulla città

La sala lettura della biblioteca Alexis de Tocqueville è stata concepita come una piattaforma cruciforme aperta sulla città, grazie ai controsoffitti in lamiera forata del diametro di 4 centimetri allineati in maniera minuziosa che creano un reticolo omogeneo ed uniforme con il sistema d’illuminazione.

LEGGI ANCHE: Budapest ecosostenibile nella tradizione

Un punto d’incontro

La biblioteca Alexis de Tocqueville è un vero e proprio punto d’incontro. La pianta a croce, del resto, simboleggia la convergenza fra passato e presente e sottolinea simbolicamente l’incrocio tra il quartiere storico e quello di più recente costruzione di Caen, che ospita uno degli edifici-simbolo della Seconda Guerra Mondiale come il Memoriale.

Il centro geometrico nella sala di lettura della biblioteca Alexis de Tocqueville, disposta su quattro livelli, ha i suoi “poli” della cultura (Scienze Umane, Arte, Letteratura e Scienze & Tecniche) che riflettono gli elementi caratteristici dell’area: l’arcipelago, il quartiere della ferrovia, l’abazia “aux Dames” e l’abazia “aux Hommes”.

Giochi d’ombre, forme e luci

I corpi illuminanti dei controsoffitti creano giochi di ombre e luci che si susseguono lungo le superfici grezze dell’acciaio scelto per enfatizzare il carattere industriale dell’ambiente. Un gioco di forme e luci, invece, è stato studiato dagli architetti per permettere ai visitatori d’immergersi in un universo minimalista dove dominano trasparenze e tinte candide.

Concentrato di design

La biblioteca Alexis de Tocqueville, quindi, è un concentrato di design ed elevate prestazioni: la maglia larga in acciaio galvanizzato permette di moltiplicare i volumi creando varchi romboidali per il 74% della superficie del soffitto.

(Le immagini della fotogallery sono state fornite da Armstrong Building Products)

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY