Belgio, un tunnel ferroviario ad energia solare

Il Belgio segna l’ennesimo punto a favore della sostenibilità energetica. È stata inaugurata la prima tratta ferroviaria in grado di produrre energia direttamente dal sole: un tunnel ferroviario lungo poco più di 3km sul tratto dell’alta velocità che collega Parigi ad Amsterdam.

Inizialmente pensato per proteggere gli alberi della secolare foresta che circonda la città belga di Anversa, il tunnel è stato ricoperto di pannelli fotovoltaici ed ha acquistato così un’ulteriore importanza dal punto di vista ambientale.

La Enfinity, società belga leader nel settore delle rinnovabili e impegnata nella realizzazione sul territorio francese di due tra le più grandi centrali fotovoltaiche mai realizzate in Europa, ha da poco installato l’ultimo dei quasi 16mila pannelli fotovoltaici che ricoprono il tetto del tunnel. L’impianto produce approssimativamente 3.5MW di energia l’anno: quanto basta per alimentare tutti i treni del Belgio per un giorno dell’anno e fornire energia alla stessa stazione di Anversa.

L’impatto dell’opera può suscitare qualche perplessità; d’altro canto, l’idea di fondo è decisamente positiva: cercare di sfruttare al meglio tutte le superfici disponibili, senza modificare ulteriormente la morfologia dell’ambiente naturale in cui ci si trova ad operare. Questo si traduce nello sfruttare tutto ciò che di antropico già esiste (i tetti delle abitazioni piuttosto che le strade o i ponti, etc.) evitando di andare a deturpare aree verdi e impattare sui paesaggi naturali.

[fonte: Tuttogreen]

Articoli correlati