Batterie, nasce un corso in chiave circolare

Al via il corso di Alta Formazione “Ecodesign the future: batteries edition” per studenti e neolaureati che realizzeranno progetti in chiave circolare sul tema delle batterie

 

 “Ecodesign the future: batteries edition”un nuovo percorso formativo, frutto dell’ormai consolidata collaborazione tra Erion Energy, il consorzio del sistema Erion dedicato alla gestione sostenibile dei Rifiuti di Pile e Accumulatori, e Economiacircolare.com. 

Dopo il successo della prima edizione, “Ecodesign the future: packaging edition” realizzato insieme al Consorzio del sistema Erion dedicato agli imballaggi, le due realtà hanno deciso di rinnovare il loro impegno a favore della formazione di figure professionali esperte che possano contribuire alla crescita della cultura dell’ecodesign, con uno speciale focus sulla progettazione di batterie, di sistemi di ricarica e di raccolta in ottica circolare.

Da oggi 14 luglio è infatti online il bando di partecipazione al corso (https://bit.ly/ecodesign-the-future-batteries), totalmente gratuito e riservato a 30 studenti e neolaureati in facoltà progettuali/ingegneristiche, economiche, umanistiche o scientifiche. In linea con i requisiti definiti dalla proposta del nuovo Regolamento che disciplinerà la produzione, l’uso e il riciclaggio delle pile e delle batterie sul territorio europeo, ai partecipanti sarà richiesto non solo di realizzare prototipi di batterie e di sistemi di ricarica eco-friendly, ma anche di ideare strategie capaci di incrementare la raccolta dei rifiuti di batterie e facilitare i cittadini nell’adozione di comportamenti più virtuosi. Il percorso formativo prevede infatti 10 gruppi di lavoro per 10 nuovi concept “ecosostenibili” basati non solo sulla riciclabilità, ma anche sulla riutilizzabilità.

Le autrici e gli autori dei progetti più meritevoli avranno l’occasione di presentare le loro idee alla presenza di alcuni rappresentanti di aziende del settore, che premieranno il progetto vincitore nel tempio del design italiano, l’ADI Design Museum di Milano.

Il percorso formativo, che si terrà dal 18 ottobre 2022 al 29 gennaio 2023, prevede un piano integrato di attività didattiche e pratiche: gli studenti si confronteranno con esperti del settore, addetti ai lavori e accademici provenienti dai principali enti di formazione pubblici e privati impegnati nella formazione per la transizione verso un modello di economia circolare: l’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il Politecnico di Milano, il Politecnico di Torino, l’Università degli Studi di Brescia, l’Isia Roma Design.

Patrocinato dall’ADI – Associazione per il Disegno Industriale, dall’Isia – Istituto universitario di design italiano e dal Poliarte di Ancona, il progetto intende creare connessioni virtuose e momenti di confronto tra enti, università, aziende, designer e studenti.

Articoli correlati