Barletta, bici elettriche modificate: controlli di Carabinieri e Polizia Locale

Controlli di Carabinieri e Polizia Locale a Barletta

A differenza dei motocicli sono privi di immatricolazione e i conducenti sono esentati dall’obbligo della sottoscrizione di un’assicurazione sulla responsabilità civile, dall’indossare il casco, dal possesso di una patente di guida e dall’avere raggiunto un’età minima per la conduzione dei predetti veicoli

 

I Carabinieri della Compagnia di Barletta e in particolare quelli della Sezione Radiomobile in supporto al personale della Polizia Locale di Barletta, hanno svolto un servizio straordinario di prevenzione e controllo del territorio, volto a garantire accertamenti sulle bici a pedalata assistita che, modificate nelle caratteristiche tecniche, finiscono per diventare dei veri e propri scooter.

Nel corso dei servizi avviati in città sono stati controllati oltre 9 biciclette e 7 ciclomotori. Grazie al contributo del personale della M.C.T.C. che ha messo a disposizione apposita strumentazione, si è potuto accertare che 2 di questi erano stati modificati in modo da consentire il superamento del limite di velocità previsto. Le diverse modifiche sui limiti di velocità per conferire a questi mezzi prestazioni simili a quelle dei più recenti scooter. Sei le sanzioni ai ciclomotori.

Pertanto, al termine delle verifiche tecniche, sono stati sottoposti a sequestro un ciclomotore, due bici e quattro ciclomotori.

L’attività di controllo dell’Arma e della Polizia Locale, che continuerà anche nelle prossime settimane, sarà sempre svolta in collaborazione con le Motorizzazioni Civili.

Articoli correlati