Bari, una destinazione da non perdere vicino al mare

Bari
Bari, il Teatro Margherita, ora contenitore culturale

La città di San Nicola  selezionata come una delle migliori destinazioni costiere da godere senza doversi preoccupare della propria auto. Anche Campania, Sicilia, Veneto, tra le mete con parcheggio sicuro

Le attrazioni dell’Italia sono davvero molteplici: dalle città storiche piene di arte e monumenti ai paesaggi spettacolari, dai borghi e paesini che sembrano sospesi nel tempo alle incantevoli montagne fino naturalmente al mare, con la possibilità di scoprire spiagge incontaminate, porti ricchi di atmosfera, città affacciate sul Mediterraneo o sull’Adriatico, coste frastagliate, scogliere vertiginose e insenature nascoste. I 7.914 chilometri di costa dello “stivale” e le sue isole sono un paradiso tutto da scoprire ed esplorare.

E d’estate, soprattutto, il mare italiano è una delle mete preferite per le vacanze perché è lì che si trovano i luoghi più freschi e vivaci. La costa offre molte opportunità tra sport, relax e divertimento. Sono quindi tante le persone che optano per queste località, la maggior parte le raggiunge in auto, e ancora di più quest’anno a causa della pandemia. Tutti però sono alla ricerca della stessa cosa per trascorrere una bella giornata al mare, parcheggiare il più vicino possibile. Ma, a meno che non ci si voglia alzare prima dell’alba anche in vacanza per essere il primo ad arrivare, non è assolutamente facile riuscirci.

Dove trovare un parcheggio sicuro vicino al mare?

Ma Parclick, l’azienda per la prenotazione di parcheggi online, ha trovato da tempo la soluzione grazie alla tecnologia, con la prenotazione anticipata dei posti liberi. Una grande comodità che sempre più italiani stanno scoprendo e grazie alla quale sanno con certezza che quando arrivano nella località prescelta hanno il loro parcheggio riservato e tutto quello che devono fare è lasciare l’auto e non preoccuparsene mentre si godono una giornata al mare.

Per questo motivo, tra i suoi oltre 400 parcheggi in tutta Italia, Parclick ha fatto una selezione delle destinazioni più popolari con parcheggio vicino al mare che permettono agli utenti di prenotarlo in anticipo e Bari è una di queste.

Pane e Pomodoro, Bari (Puglia)

Anche se il nome suggerisce alcune delle sue specialità gastronomiche (era infatti un’abitudine dei suoi abitanti mangiare pane e pomodoro mentre si godevano il mare), non è questa la sua principale attrazione. Si trova nel Lungomare Armando Perotti, a circa 2 chilometri dal centro storico della città. Si tratta di una lunga e ampia spiaggia di sabbia bianca e fine attrezzata con spogliatoi, docce, servizi igienici, lettini, ombrelloni e un grande spazio verde retrostante con panchine e giochi per bambini. Parcheggiare nel parcheggio SABA Bari  permette sia di godersi un bel bagno e un po’ di relax sulla spiaggia, sia di visitare il centro di Bari, capoluogo della Puglia, poiché è situato comodamente vicino ad entrambi ed è perfetto anche per passeggiare per le stradine della città vecchia ammirando i colori delle botteghe artigiane o gli antichi palazzi e le chiese nascoste. Senza dimenticare la possibilità di godere delle specialità pugliesi, come la “tiella”, fatta con riso, patate e cozze, le orecchiette, regine indiscusse della cucina barese e tanti dolci sfiziosi.

Lungomare di Napoli (Campania)

Napoli
Napoli è una tra mete più gettonate per le vacanze, anche se brevi

Una delle attività più rilassanti e suggestive da fare a Napoli è una passeggiata sul lungomare. Per questo, l’ideale è parcheggiare nel parcheggio del Garage Sannazzaro e godersi uno dei luoghi più amati e frequentati da cittadini e turisti e costantemente animato da eventi di ogni genere, ma anche dai numerosi bar, ristoranti e pizzerie che si susseguono uno dopo l’altro. Il Lungomare di Napoli è un percorso di circa 3 km che costeggia il mare e parte da Santa Lucia, da via Nazario Sauro, e sale fino a Mergellina, finendo a Caracciolo, costeggiando uno dei panorami più belli del mondo. Passeggiare sul lungomare di Napoli significa avere un colpo d’occhio sulla maggior parte delle bellezze che caratterizzano la città e i suoi dintorni: il Vesuvio, l’isola di Capri, Castel dell’Ovo e il promontorio di Posillipo. Mentre sulla strada si può sbirciare in qualsiasi momento del giorno o della notte la vita e l’atmosfera vivace nei bar, ristoranti e pizzerie.

Salerno, il meglio della Costiera Amalfitana (Campania)

La Costiera Amalfitana regala uno dei paesaggi più belli del mondo, non solo dell’Italia. Villaggi sospesi sulle scogliere, tra le montagne e il mare; strade acciottolate circondate da casette colorate e l’atmosfera tipica dei villaggi di pescatori. Tutte le cittadine che compongono la Costiera sono state dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997. Ma Salerno merita di sicuro una visita. Sulla costa e intorno al porto si trova la zona moderna piena di buoni posti per provare la gastronomia locale: spaghetti alle vongole, zuppe di pesce, acciughe fritte, involtini di pesce spada, polpo cucinato in pentole di terracotta con pomodori S. Marzano e cozze al pepe solo per citare qualcosa. Il centro storico è tipicamente medioevale, situato ai piedi del Castello di Arechi, dal quale si gode una straordinaria vista sul Golfo. Da non perdere la Cattedrale di San Matteo, con la sua spettacolare porta di bronzo e l’alto campanile cilindrico, e la Chiesa di San Giorgio, finemente decorata con arredi e dipinti di valore. Basta lasciare l’auto nel parcheggio Autorimessa Squitieri per essere a pochi passi da tutto ciò che questa bellissima città ha da offrire.

Tutta Venezia è una grande passeggiata (Veneto)

Se parliamo di passeggiate stimolanti e di incontri ravvicinati con il mare, non c’è posto più suggestivo e unico di Venezia, che ha appena festeggiato i suoi primi 1600 anni; anche se, per esattezza, le sue rive si affacciano su una laguna, la città è legata al mare e ne è assolutamente dipendente, come dimostra la frequente “acqua alta” che la città subisce e costringe spesso ad attraversare, per esempio, l’enorme Piazza San Marco su assi di legno. Naturalmente, a Venezia bisogna dimenticare l’auto, che è vietata, ma una possibilità è quella del parcheggio Autorimessa Comunale AVM dove poter lasciare il proprio veicolo in sicurezza e godersi il fascino della Serenissima a piedi. Perdersi nei suoi vicoli, costeggiare le sue 118 isolette e i 158 canali tortuosi e, naturalmente, visitare almeno i monumenti principali, come il Canal Grande, Piazza San Marco e la sua spettacolare basilica, che furono definiti da Napoleone “la più bella sala d’Europa”, il Palazzo Ducale o il Ponte di Rialto, oltre alle decine di chiese e palazzi.

Porto di Palermo (Sicilia)

Grazie alla sua vicinanza al centro della città, il parcheggio Molo Santa Lucia nel porto di Palermo, capoluogo della Sicilia, è un’ottima opzione per lasciare l’auto, visitare i principali monumenti e, se si ha tempo, fare una breve crociera, poiché ci sono molte possibilità. Ma prima di fare una di queste cose vale la pena anche solo fare una passeggiata nel cuore della Kalsa, il quartiere del porto e l’anima di Palermo. Oltre a chiese e palazzi interessanti, è piena di atmosfera e di luoghi vivaci dove bere qualcosa o cenare. E già che siamo in tema di atmosfera, una visita al vicino mercato, anch’esso di origine araba, la Vucciria, che in palermitano significa “trambusto”, è fortemente consigliata, tra le grida dei venditori alle bancarelle e l’architettura decadente del quartiere, sardine e tonno appena pescati, verdure gigantesche, arancini, granite e tutto ciò che ha reso famosa la cucina siciliana. Anche se ci sono molte attrazioni nella città, il principale punto d’incontro è senza dubbio la cattedrale e il Palazzo Reale o Palazzo dei Normanni che contiene il gioiello della Cappella Palatina, un turbinio di mosaici e foglie d’oro dove le tradizioni latine, bizantine e islamiche della Sicilia si sono fuse per dare vita a questo capolavoro.

Genova alla luce della Lanterna (Liguria)

Genova è il principale porto italiano e il secondo più importante del Mediterraneo dopo Marsiglia, e ospita il principale simbolo della città, la Lanterna, uno dei più antichi fari attivi in Europa e con una leggenda che dice che se dovesse spegnersi improvvisamente, 5 anni e 5 mesi di disgrazia si abbatterebbero sulla città. Dalla sua altezza di più di 100 metri sul promontorio costiero di San Benigno dirigeva le navi de “La Superba” (come veniva chiamata Genova ai tempi delle Repubbliche Marinare). Prima di andare in giro per la città, vale la pena visitare l’Acquario, il secondo più grande d’Europa dopo quello di Valencia, un must soprattutto se si viaggia con i bambini: lasciando la propria auto nel parcheggio Genova Park-On sarà tutto più semplice! Inoltre, il centro della città può essere raggiunto in mezz’ora a piedi, il cuore commerciale genovese è Piazza Ferrari e nelle sue vicinanze c’è il luogo dove si suppone sia nato Colombo. Il Palazzo Ducale, la Cattedrale di San Lorenzo e la Chiesa del Gesù, dove sono esposte opere di Rubens, sono alcuni dei luoghi più interessanti di Genova. Da non perdere anche Palazzo Rosso e Via Garibaldi, con gli splendidi palazzi barocchi e rinascimentali dove un tempo risiedevano i nobili.

Porto di Trieste (Friuli-Venezia Giulia)

Trieste
Quella di James Joyce è una delle tante statue che rendono ancor più magica Trieste

Grazie alla sua posizione strategica, il porto di Trieste, capoluogo del Friuli Venezia Giulia, è di grande importanza mondiale e ha un denso traffico. È molto vicino alla Croazia e a soli 20 chilometri dalla Slovenia, il che favorisce le relazioni commerciali Est-Ovest e Nord-Sud, ed è l’unico porto dell’Adriatico con un mare abbastanza profondo da consentire a qualsiasi nave di entrare e gettare l’ancora. Recentemente, la Cina ha incluso il porto di Trieste nella nuova Via della Seta come uno dei punti di ingresso per le sue merci verso il Vecchio Continente. Se si parcheggia l’auto nel parcheggio SABA Trieste Ospedale, una breve passeggiata porta al Castello e alla Cattedrale di San Giusto, entrambi sul Colle San Giusto, un luogo imperdibile per contemplare il panorama della città. L’attraente quartiere “Borgo Teresiano” e il Canal Grande sono altri luoghi da visitare. C’è anche tempo per visitare Piazza Verdi, con il suo famoso ed elegante Teatro Lirico Giuseppe Verdi, e la popolare “Piazzetta”.

Articoli correlati