Input your search keywords and press Enter.

Bari, terza edizione di “Piazze dei nuovi stili di vita”

Oggi, 2 aprile, è stata presentata a Bari l’edizione 2014 di Piazze dei nuovi stili di vita. All’incontro con la stampa sono intervenuti l’assessore alle Attività produttive Rocco De Franchi, il consigliere incaricato dal Sindaco per l’agricoltura urbana sostenibile Gianluigi Cesari, il presidente della circoscrizione Carrassi-San Pasquale Leonardo Scorza e i rappresentanti della Commissione speciale circoscrizionale Pensare globalmente agire localmente.

L’iniziativa, giunta quest’anno alla terza edizione, si ripropone come occasione per favorire le produzioni territoriali sostenibili ed etiche nei settori agroalimentari, manifatturieri e culturali.

Il primo appuntamento è domenica 6 aprile, dalle 9.00 alle 20.00, presso il Piazzale Lorusso (nei pressi dell’Hotel Ambasciatori) con la Giornata del Riuso e del Riciclo. Le iniziative in programma sono: Differenziamoci, Gioco dell’Eco a cura dell’associazione Effetto Terra; Letture, Giochi e riciclo creativo a cura dell’associazione Circoli Virtuosi; Carta Creando a cura dell’associazione Cucciolo; Laboratorio di ceramica a cura dell’associazione Premart.

Durante l’incontro l’assessore De Franchi ha consegnato a nome dell’amministrazione comunale l’attestato di riconoscimento alle associazioni di promozione sociale, di produttori e artigiani locali coinvolti nel progetto.

«L’amministrazione comunale – ha dichiarato l’assessore – ha partecipato con convinzione, sin dall’inizio, a questa iniziativa meritoria, che rappresenta l’avverarsi di un piccolo miracolo metropolitano: mettere in rete le sinergie e le più belle energie della città nella comunione di intenti e nella condivisione di un progetto, quale quello di Nuovi stili di Vita, indubbiamente proiettato al futuro. Lo sforzo di associazioni e dei rappresentanti dell’amministrazione comunale è quello di superare la crisi, anzi, le crisi: economica ma anche sociale e motivazionale, modificando, grazie a iniziative come questa,  il nostro approccio con la realtà».

Leonardo Scorza ha ribadito di «essere felice di poter consegnare questo attestato di riconoscimento ad associazioni che hanno lavorato con noi creando un modello rivolto alle produzioni territoriali agroalimentari, manifatturiere e culturali sostenibili ed etiche. Le associazioni che sono state premiate oggi, infatti, si sono da subito dimostrate sensibili al nostro progetto di promozione di stili di vita alternativi».

Gianluigi Cesari ha infine sottolineato che «l’amministrazione lavora da tempo a questo progetto, intercettando l’esigenza di sperimentare una nuova comunicazione sulla sobrietà nei tempi e negli stili di vita. Un’iniziativa di successo che presto si espanderà in altri municipi».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *