Input your search keywords and press Enter.

Bari, riunione operativa PIRP

Riunione operativa, a Bari, sui progetti PIRP (Piano integrato di riqualificazione delle periferie) di San Marcello e di Japigia. Al tavolo sono intervenuti il sindaco Antonio Decaro, gli assessori all’Urbanistica Carla Tedesco e al Patrimonio Vincenzo Brandi e la direttrice della ripartizione Urbanistica Annamaria Curcuruto.

Il sindaco Antonio Decaro, tracciando le linee operative per i prossimi mesi, ha dichiarato: «Nel quartiere Japigia sono state realizzate già parte delle opere previste dal Piano a carico dei soggetti privati. Subito dopo l’estate partiranno i lavori per la costruzione degli edifici di edilizia privata e di 36 alloggi di edilizia residenziale pubblica. Sempre a Japigia sperimenteremo il sistema di social housing  che consiste nella realizzazione di 21 alloggi pubblici da destinare a soggetti deboli. Tutti gli edifici realizzati all’interno del PIRP saranno realizzati secondo i nuovi criteri di efficientamento energetico. Sul fronte delle opere pubbliche abbiamo avviato un percorso di collaborazione con i giovani architetti che hanno partecipato a un concorso di progettazione per la realizzazione di una grande area da destinare ai servizi per il quartiere. Il progetto vincitore prevede un parco con annesso una campo di calcio e un parcheggio pertinenziale,  i cui lavori partiranno in autunno».

Per quanto concerne invece il PIRP della zona di San Marcello, sarà convocato un tavolo con i soggetti privati che hanno sottoscritto la convenzione per sollecitare l’avvio dei lavori. In questa sede si verificherà anche l’avanzamento della trattativa per l’acquisizione gratuita da parte del Comune di Villa Giustiniani.

«I PIRP – conclude Decaro – si sono dimostrati degli ottimi strumenti  grazie ai quali stiamo intervenendo sulle periferie per riqualificare il volto dei quartieri realizzando opere e infrastrutture, servizi  collettivi (scuole, attività sportive, strutture aggregative) e case da destinare ai cittadini che ne hanno bisogno. L’avvio dei cantieri garantirà inoltre un impulso positivo sul versante occupazionale».

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *