Bari per bene a Libertà: bene la differenziata

Il progetto Bari per bene del Comune di Bari per aumentare il decoro cittadino continua a dare buoni frutti. Il programma, che vede coinvolte le aziende municipali a rafforzare i servizi sul territorio e a realizzare una serie di attività di manutenzione e riqualificazione degli spazi pubblici, ha visto il quartiere Libertà primeggiare nella raccolta differenziata.

A distanza di sei settimane, infatti, dall’inizio dell’operazione, i volumi di questa sono passati dal 22,56 al 31,45%, con una crescita di circa il 40% e un saldo positivo di +8,89 in questo periodo (dati già normalizzati in virtù delle raccolte che hanno frequenze differenti da quella settimanale).

Il dato di maggior rilievo è quello relativo alla frazione organica, aumentato di circa cinque volte, registrando alla fine della sesta settimana di monitoraggio un 12,40% (suddiviso tra un 3,24 da attività commerciali e 9,15 da raccolta stradale) rispetto al 2,59% della settimana campione.

Nello stesso periodo gli agenti della Polizia municipale, hanno elevato 178 sanzioni così distinte: 141 per errato conferimento dei rifiuti o mancata differenziazione dei rifiuti da parte dei cittadini e 28 da parte di utenze commerciali e 9 per mancata raccolta delle deiezioni canine.

«Siamo consapevoli che sul quartiere Libertà, Bari per bene significa portare avanti un lavoro lento e costante, senza recedere di un passo sul programma degli interventi – spiega il sindaco Antonio Decaro -. Ad oggi i risultati ci stanno dando ragione e con un investimento massiccio in servizi e controlli sul territorio, i cittadini stanno modificando le loro abitudini. Il dato straordinario dell’aumento della percentuale di raccolta differenziata ci dice che è la strada giusta. Non molleremo con i controlli che fungono da deterrente per le cattive abitudini e il mancato rispetto delle regole».

Il riferimento è in particolare ai proprietari di cani, perché si convincano a utilizzare kit per la pulizia.

«Iniziamo a raccogliere i primi frutti di questo lavoro – ha detto l’assessore all’Ambiente Piero Petruzzelli – e siamo convinti che i cittadini sapranno riconoscere il valore di questo programma e continueranno a fare la loro parte per rendere questo che è uno dei quartieri più belli e difficili della nostra città un luogo migliore in cui vivere».

Secondo il cronoprogramma del progetto Bari per bene nel quartiere Libertà, la municipalizzata dei trasporti pubblici Amtab ha proceduto al rifacimento della segnaletica stradale orizzontale in via Oriani e in via Carducci e al riposizionamento dei parcometri distrutti in corso Italia angolo via Sagarriga Visconti, in corso Italia angolo via Eritrea e in via Abate Gimma angolo Sagarriga Visconti.

L’Amiu, l’azienda di servizi e tecnologie per l’ambiente del capoluogo ha completato gli interventi previsti dal programma per le settimane individuate. Ad oggi queste le attività già concluse:

  • installati 20 nuovi cestini portarifiuti su via Trevisani e via Ravanas
  • pulizia straordinaria ed eliminazione scritte sottoponte FAL corso Italia, sottovia Giuseppe Filippo, parte terminale di via Brigata Regina
  • eliminazione scritte su pavimento e fontana, lavaggio accurato con idropulitrice in piazza Risorgimento
  • pulizia straordinaria in piazza Redentore
  • pulizia straordinaria in via Oreste (in fondo) altezza Ferrovie, via Canudo, via Principe Amedeo – altezza tra Manzoni e Libertà, via Manzoni, corso della Carboneria, via Brigata Bari, via Babudri, perimetro ex Manifattura Tabacchi, via Dante nel tratto compreso tra da via De Bernardis e via Q.Sella, via Napoli
  • pulizia accurata del marciapiede lungo il muro degradato in via Napoli, altezza ex dopolavoro
  • pulizia delle recinzioni dei cantiere di Via Crisanzio e via Garruba
  • ancora in corso gli interventi di derattizzazione e disinfestazione contro blatte e zanzare nelle vie Rossani, Picca, Petrelli, Babudri – perimetro ex Manifattura – perimetro ex Ospedaletto – in via Indipendenza e in piazza Garibaldi, come pure le attività di pulizia dei cassonetti nelle vie Principe Amedeo, Crispi, Brigata Regina, Crisanzio e Nicolai con contestuale sostituzione dei cassonetti danneggiati.

Il settore giardini ha provveduto alla manutenzione delle aree verdi di proprietà pubblica realizzando i seguenti interventi

  • potatura di tutti gli alberi esterni di oleandro, di caducifolie e degli alberi di latifolie sempreverdi in piazza Garibaldi
  • manutenzione giardino di pertinenza della scuola Carlo Levi in via Babudri
  • manutenzione giardino di pertinenza scuola Renato Moro in via Ravanas
  • manutenzione verde scuola San Giovanni Bosco in via Crisanzio
  • manutenzione verde scuola Carlo Collodi via Brigata Regina
  • manutenzione verde via Don Bosco
  • manutenzione giardino Mimmo Bucci.

PHOTOGALLERY

[nggallery id=474]

Articoli correlati