Input your search keywords and press Enter.

Bari Pedala, grande festa della bici

Una festa della bici, per dimostrare che Bari è finalmente pronta a farsi “attraversare” dalle due ruote. Si presenta con questo biglietto da visita Bari Pedala, la manifestazione che domenica 17 aprile, dalle ore 8.30 alle ore 13, permetterà a chi vuole di passeggiare liberamente sul lungomare di Crollalanza, a piedi, in bicicletta o con i roller e partecipare alle tante attività organizzate presso il villaggio della bicicletta allestito per tutta la mattinata in largo Giannella.

bari pedala 1

La conferenza stampa di presentazione di Bari Pedala. Al centro, gli assessori alle politiche giovanili Paola Romano e allo sport Pietro Petruzzelli

L’iniziativa, organizzata dalla scuola di ciclismo Franco Ballerini di Bari in collaborazione con le associazioni di ciclisti urbani che da tempo si occupano della promozione di attività di mobilità alternativa e sostenibile in città, è patrocinata dall’assessorato allo Sport del Comune di Bari e dalla Federazione ciclistica italiana.

La giornata prevede il raduno dei ciclisti urbani in tre differenti punti della città: nel quartiere Carbonara presso parco Pratolagemma, a Japigia presso la parrocchia San Marco, in via Caldarola, e al quartiere San Paolo presso l’hotel Parco dei Principi. Da qui le bici seguiranno il percorso che le condurrà al raduno centrale in piazza 4 Novembre per la ciclopasseggiata  in direzione Punta Perotti con ritorno in largo Giannella dove, presso il villaggio, si potrà effettuare la marchiatura della propria bici, partecipare a percorsi di bike trial e assistere all’esibizione di pattinatori oltre che divertirsi con tanta buona musica e altre curiosità.
Per partecipare all’evento è obbligatorio registrarsi tramite il modulo scaricabile sul sito. Le carovane si muoveranno in totale sicurezza, assistite dalle forze dell’ordine e dal pronto intervento.

«A Bari non stiamo realizzando solo infrastrutture per andare in bicicletta in maniera sicura ma stiamo lavorando insieme alle associazioni per sviluppare la cultura della ciclabilità non solo nel tempo libero o per l’attività fisica ma anche per gli spostamenti quotidiani.», spiega l’assessore allo sport Pietro Petruzzelli. «In questi mesi abbiamo posizionato oltre 1400 posti bici su tutto il territorio cittadino e approvato il biciplan che ci permette di avere una mappatura della rete ciclabile». E a conferma delle buone intenzioni del Comune, c’è la notizia della pubblicazione della gara per appaltare i lavori di realizzazione della pista ciclabile di via Re David che collegherà il Politecnico con la pista di viale Unità d’Italia, per un importo di 300mila euro.

E si mobilita anche il mondo della scuola.  «Siamo molto interessati ad affrontare con le scuole tutte le esperienze utili sulla  cosiddetta “mobilità lenta” – spiega l’assessora alle politiche giovanili Paola Romano -,  in questi giorni infatti stiamo organizzando il servizio Pedibus in tutti i municipi sulla scorta del successo del progetto realizzato lo scorso anno nella scuola Balilla. Questo perché in tutte le scuole in cui si è avviata una discussione con i bambini sulla vivibilità della città e sui loro desideri, il 90% delle richieste erano indirizzate sui percorsi e gli spazi per andare in bicicletta».

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *