Input your search keywords and press Enter.

Bari: lavori in corso

Giornata intensa di lavoro per gli amministratori del Comune di Bari, tra sopralluoghi e incontri con maestranze, per valutare l’andamento di lavori in corso e di progetti da porre in essere.

A cominciare dal primo cittadino. Il sindaco Antonio Decaro e l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso hanno effettuato un sopralluogo sul cantiere del ponte dell’asse nord sud. L’opera, i cui lavori procedono speditamente, sarà completata e inaugurata entro quest’anno.

«Stiamo seguendo i lavori di realizzazione del ponte costantemente e oggi siamo qui per assistere all’ultima fase prima del collegamento definitivo – ha dichiarato il sindaco -. Mancano solo 45 metri e poi avremo finalmente completato una parte fondamentale di un’opera straordinaria, non solo dal punto di vista della viabilità ma anche dal punto di vista ingegneristico e architettonico. Questo è il primo asse di scorrimento, realizzato sulla base delle ipotesi di Quaroni del 1970, che collega fisicamente due parti della città distanti, la zona del porto con la SS16 e l’autostrada e collega simbolicamente la città con un’idea di futuro e sviluppo. I lavori principali saranno completati nel prossimo mese di giugno e mi auguro di poter inaugurare ufficialmente il ponte transitabile nel mese di settembre, dopo aver espletato tutti i collaudi e i lavori accessori».

Il ponte dell’asse nord sud collegherà via Tatarella con via Nazariantz. La struttura è sospesa a 10 metri d’altezza ed è lunga 626 metri: la sezione stradale sarà larga 25 metri e mezzo, con ulteriori 2 metri e mezzo dedicati alla pista ciclopedonale. Al centro ci sarà uno strallo di 225 metri, dove convergeranno i cavi in acciaio che terranno sospeso il ponte, Il pilone centrale, alto 78 metri, rappresenta l’elemento fondamentale della struttura, nonché quello più spettacolare.. Per l’opera sono stati stanziati 32 milioni di euro derivanti da fondi Cipe e della Regione Puglia.

L’assessore Galasso ha poi incontrato l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e il presidente del Municipio III Massimiliano Spizzico con cui ha effettuato un sopralluogo nella pineta San Francesco dove stanno per essere ultimati i lavori di riqualificazione del giardino.

Gli interventi prevedono la manutenzione di tutte le aree ludiche con l’istallazione di nuovi giochi per bambini, la posa in opera di pavimentazione antitrauma nelle zone già attrezzate, la realizzazione di un’area dotata di attrezzature ginniche e l’istallazione di un nuovo gazebo, il ripristino della pavimentazione delle piste di atletica, la manutenzione delle panchine e dei cestini portarifiuti e la manutenzione del verde esistente.

«La pineta, grazie alla pista per i runner, quella di pattinaggio e gli attrezzi ginnici di cui la stiamo dotando – ha dichiarato Petruzzelli -, diventerà un posto in cui sarà naturale fare sport. E con risorse provenienti da un altro bando, stiamo insediando un parco avventura che potrà far divertire tanti bambini».

L’assessore ai Lavori pubblici ha, quindi, incontrato il project engineer RFI (Rete Ferroviaria Italiana) Elisabetta Cuccumazzo e altri progettisti di RFI e i direttori delle ripartizioni Urbanistica, Pompeo Colacicco, e IVOP, Domenico Tondo, per valutare la soluzione progettuale elaborata da RFI  per la realizzazione del sottopasso dell’attuale linea ferroviaria Bari-Lecce in zona Sant’Anna e l’esecuzione di due rotatorie sul lungomare Giovanni Dicagno/Alfredo Giovine e l’altra sul prolungamento di strada rurale del Cannone.

Questa nuova infrastruttura viaria, inserita con prescrizione nella delibera CIPE (n. 1 del 28/01/15), consentirà di risolvere il problema del collegamento con il lungomare sia del quartiere Sant’Anna, sia di una vasta zona di Japigia (quella a sud del canale Valenzano) che ne potrà fruire direttamente evitando di dover attraversare il ponte di Via Di Vagno.

A questo intervento sarà strettamente collegato un ulteriore progetto stradale a opera del Comune, già inserito nel piano triennale delle opere pubbliche e di prossima progettazione, che prevede il prolungamento verso nord del tratto stradale con pista ciclabile, parallelo alla ferrovia, già costruito all’interno del quartiere Sant’Anna. L’opera consentirà di risolvere anche il problema più volte segnalato dai residenti della insufficiente viabilità di collegamento con la città, oggi assicurata solo dalla complanare alla SS16.

«Siamo molto soddisfatti della rapidità con cui RFI sta procedendo con la progettazione del sottopasso ferroviario a servizio del quartiere Sant’Anna – ha commentato l’assessore Galasso – intervento per il quale questa Amministrazione aveva richiesto massima attenzione e priorità. Ora che abbiamo acquisito il progetto del sottopasso e delle due rotatorie che verranno eseguite da RFI, possiamo procedere con l’avvio della nostra progettazione del piccolo prolungamento della strada a quattro corsie presente all’interno del quartiere Sant’Anna».

Infine, nel pomeriggio gli assessori ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso e allo Sviluppo economico Carla Palone, accompagnati dal presidente del II Municipio, Andrea Dammacco, dal presidente dell’associazione Santa Caterina Sviluppo Sebastiano Macinagrossa, dai rappresentanti del concessionario Consorzio Stabile Athanor s.c.a.r.l. e dai tecnici comunali, hanno effettuato un sopralluogo sul cantiere per la realizzazione del Centro servizi del PIP Santa Caterina.

Si tratta di un intervento, finanziato con fondi PO FESR 2007-2013 Regione Puglia – Asse VI. In particolare saranno realizzati un parcheggio interrato di circa 350 mq, 100 mq di deposito, 100 mq per servizi bancari e/o postali, una sala conferenze da 100 posti, un bar con servizio ristorazione, uffici per PMI, sale riunioni, uffici per associazioni di categoria, sportello informativo, un piccolo presidio sanitario, un centro welness, uffici destinati alle start up e altri servizi. L’ultimazione dei lavori, in avanzato stato di esecuzione, è prevista dal concessionario entro il prossimo mese di giugno. L’edificio sarà caratterizzato da una dotazione impiantistica all’avanguardia, con pannelli fotovoltaici e mini eolico sul piano di copertura.

«Il nostro impegno – ha commentato l’assessore Galasso – proseguirà affinché in città i cantieri delle opere pubbliche possano iniziare e terminare nei tempi previsti, riducendo al massimo le interruzioni, così che possano essere consegnate quanto prima alla fruizioni dei cittadini».

PHOTOGALLERY

[nggallery id=462]

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *