“Bari fior di balconi”, la Giunta approva il concorso

“Bari Fior di balconi” si svolgerà in iccasiobe del maggio barese

La giunta comunale di Bari ha appena approvato l’avviso pubblico del concorso “Bari, fior di balconi”, pensato per rendere la città vecchia ancora più bella e suggestiva per i residenti e per i visitatori. L’iniziativa, proposta dall’assessore alle Culture e Turismo Silvio Maselli, premierà l’impegno di chi, attraverso l’utilizzo di piante ornamentali, alberi, essenze, complementi di arredo per esterni, contribuirà a valorizzare lo scorcio di una via o l’immagine di una piccola finestra, un palazzo o una corte di Bari vecchia.

Il concorso mette in palio dei premi in denaro, per invogliare i residenti ad ingegnarsi a rendere la città vecchia un giardino diffuso con l’arrivo della primavera. Per l’iniziativa si sono messi a disposizione alcuni grandi partner – Ipercoop, Leroy Merlin e vivaisti locali contattati dall’associazione Promoverde Puglia – che offriranno sconti e agevolazioni a quanti vorranno partecipare a “Fior di balconi”.
Il concorso, che sarà pubblicato a giorni, è aperto a tutti: residenti, commercianti e artigiani di Bari vecchia che, se interessati, dovranno compilare, entro il prossimo 18 aprile, la cartolina di iscrizione al concorso che sarà recapitata loro nelle prossime settimane, per poi consegnarla agli uffici dell’assessorato (via Argiro 33) oppure all’Urp di via Roberto da Bari.
Entro il prossimo 1 maggio i luoghi individuati dovranno essere tutti allestiti. I partecipanti potranno contattare l’associazione Promoverde Puglia inviando una email a promoverdepuglia@gmail.com o chiamando direttamente la presidente, arch. Nuccia Rossiello al 339 2660112, per ottenere una consulenza gratuita su essenze e piante da prediligere per allestire il proprio balcone, finestra o spazio esterno. Al concorso si potrà partecipare sia individualmente sia associandosi.
Entro il mese di giugno una commissione nominata attraverserà tutte le strade di Bari vecchia per scegliere i tre allestimenti più belli che saranno premiati con un contributo in denaro pari rispettivamente a 1500, 1000 e 500 euro.
«L’arma più forte per combattere il degrado e l’incuria è la partecipazione – commenta l’asessore Maselli -. A Bari vecchia esiste un forte senso di appartenenza che vorremmo ulteriormente stimolare con questo concorso, affinché all’appuntamento con prossimo maggio barese e con la festa di San Nicola la città vecchia si presenti più bella che mai».

Articoli correlati