Input your search keywords and press Enter.

Bari, è l’ora che i giovani progettino la loro città

Pianificare un territorio in modo che diventi vivibile per i cittadini e sostenibile nei confronti dell’ambiente. Tre borse di studio per un importo di quasi 25 mila euro, infatti, sono state finanziate per giovani laureati del Politecnico di Bari per la progettazione della pedonalizzazione del Lungomare Imperatore Augusto di Bari e della migliore razionalizzazione degli spazi per la vendita di cibo per strada. L’ipotesi progettuale, elaborata dai docenti del Politecnico pugliese, borsisti e giovani laureati, è stata condivisa dall’Ance e dal Comune di Bari. L’attuazione potrà avvenire in più fasi: nell’immediato si potrebbe ribadire la chiusura al traffico mentre, la predisposizione delle attrezzature per la sosta sul lungomare e il sistema di cottura e vendita del cibo da strada dovrà avere una fase di ingegnerizzazione.
 

«Puntiamo molto sul rapporto con il Politecnico di Bari – ha spiegato Domenico De Bartolomeo, presidente dell’Ance di Bari e Bat – e la valorizzazione di questi nostri giovani che sono molto capaci. Abbiamo iniziato con questo progetto, peraltro abbastanza particolare, ma metteremo in atto una serie di altre collaborazioni. L’istituzione delle borse di studio per i giovani è un elemento caratterizzante della nostra politica perché dalle idee ed il confronto possono scaturire buoni progetti che, opportunamente finanziati, possono dare sbocco al settore dell’edilizia».
In particolare, è stata progettata una piattaforma lignea a mare sul tratto di litorale barese, provvisoria, per ospitare attività di produzione e vendita di generi alimentari. In questo modo saranno implementati ed organizzati nuovi luoghi per la sosta e lo svago ed il posizionamento di tali piattaforme alla “foce” degli assi strutturanti della città vecchia creerebbe salde relazioni con i percorsi pedonali interni ed i luoghi d’interesse del centro antico (Piazza Mercantile, Basilica di San Nicola, Complesso di Santa Scolastica).
Il progetto prevede, inoltre, l’uso dei Kitchen trays, ovvero un sistema di vassoi diversamente attrezzati su cui appoggiare le proprie stoviglie, diverse per ciascun venditore salvaguardando i caratteri d’identità di ciascuno distribuiti sullo sfondo della città.

Attrezzature di pedonalizzazione del lungomare

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *