Bari e la Città Digitale 2.0 (ed ecosostenibile)

Riorganizzare le aree urbane secondo un modello di città intelligente in vista delle grandi trasformazioni in atto: è la grande sfida affrontata in partnership da Exprivia e Cisco con il progetto strategico Città Digitale 2.0 presentato di recente a Bari.

É il modello di città dove i cittadini sono fruitori interattivi di una grande rete di informazioni e servizi all’insegna dell’innovazione: l’imperativo vero per un futuro eco-sostenibile delle nostre città. Servizi a misura di cittadino in tutti i settori: sanità, info-mobilità, turismo, servizi pubblici, ambiente, banche, in cui la rete può servire ad ottimizzare le prestazioni.

«Combinare competitività e sviluppo urbano sostenibile è diventata una necessità che tutte le città devono affrontare. – ha spiegato Domenico Favuzzi, presidente ed amministratore delegato di Exprivia – La partnership fra Exprivia e Cisco nasce proprio dalla condivisione delle sfide e delle opportunità derivanti da questa visione innovativa delle aree metropolitane, viste come ecosistemi urbani, con un sistema nervoso informatico e wireless che allinei e distribuisca in tempo reale le informazioni e i servizi della città».

Il primo passo sarà quello di mettere in comunione le reti già presenti, favorire l’integrazione delle tecnologie e delle applicazioni esistenti grazie all’utilizzo della tecnologia IP. «Rendere più efficienti e collaborative le pubbliche amministrazioni – ha sottolineato Paolo Delgrosso, Direttore Operazioni Commercial di Cisco Italia – è uno dei punti fondamentali affinché i cittadini possano avere accesso a tutte le informazioni disponibili sul territorio in modo semplice e veloce, in tempo reale e in mobility».

Articoli correlati