Input your search keywords and press Enter.

Bari. Caserma Rossani: tutto da rifare?

Sempre più scottante la questione della destinazione d’uso dell’area ex Caserma Rossani di Bari. E, puntuale, il gruppo tecnico della Consulta all’Ambiente del Comune di Bari esamina le carte ed esprime il proprio parere sulla vicenda. Sotto la lente d’ingrandimento finiscono sia la delibera GM n.756 del 24 maggio 2001 con cui si approvava lo “Studio di fattibilità tecnico economico per la realizzazione, nell’area dell’ex-caserma Rossani, di un polo integrato di servizi di carattere comunale e sovra comunale ” (allegato A, A1, B), che la presentazione fornita dall’assessore Elio Sannicandro durante la seduta della Consulta del 13 dicembre 2011. «Si fa rilevare come, – è chiarito dall’organo consultivo in una nota – un’area che ha un significato strategico per la città, avrebbe richiesto uno studio più dettagliato per quanto riguarda: i 3 quartieri, il rapporto con la ferrovia, alla collocazione tra i due poli universitari, alla dotazione di verde, la mobilità e la dotazione dei servizi (popolazione, distanza, localizzazione, mq/ab)». In particolare la Consulta ritiene che «sarebbe stato opportuno attivare forme di partecipazione, come un laboratorio di quartiere  e acquisire tutti gli studi e ricerche universitarie già fatte sull’area. Solo dopo si poteva bandire un concorso d’idee e/o di progettazione come previsto dalla LR n. 14/2008 “Misure a sostegno della qualità delle opere di architettura e di trasformazione del territorio”. Lo studio di fattibilità è carente in più punti (analisi propedeutiche, il bacino della domanda/offerta, compatibilità ambientale ecc.)».

Print Friendly, PDF & Email