Input your search keywords and press Enter.

Bari Carbonara, sequestrata un’attività di gestione di rifiuti pericolosi

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo e del N.O.E. di Bari hanno sequestrato a un 40enne, censurato, di Carbonara, un’area di circa 1.000 metri quadrati posta nelle vicinanze di via Ponte, dove si svolgeva senza alcuna autorizzazione un’illecita attività di gestione di rifiuti speciali ferrosi e pericolosi. Il materiale ammonta a circa 100 quintali, parte del quale già lavorato (rame, motorini di avviamento, bobine, rifiuti elettrici ed elettronici, pezzi meccanici e idraulici, batterie al piombo esauste, cavi elettrici di varie sezioni, trasformatori, lastre di coibentazione, lampioni).

Sono stati sequestrati, inoltre, varia utensileria, due muletti, una pressa, una taglierina, varie bombole contenenti ossido acetilene per il taglio termico munite di carrello, alcune bombole gpl, una bilancia per la pesa del materiale, due fusti metallici adibiti alla combustione (in atto al momento dell’ingresso dei militari) del materiale plastico avvolgente i rifiuti ferrosi, un autocarro Fiat Iveco (che non era autorizzato al trasporto del predetto materiale), quattro confezioni integre di guanti in dotazione al corpo dei vigili del fuoco ed alcuni documenti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *