Bari aderisce a “M’illumino di meno”

In nome della sostenibilità e per lanciare un segnale contro gli sprechi, Bari aderisce a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione promossa sul territorio nazionale dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar

La città di Bari aderisce anche quest’anno a “M’illumino di meno”, la campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico e la razionalizzazione dei consumi promossa sul territorio nazionale dalla trasmissione di Rai Radio 2 Caterpillar.

In nome della sostenibilità, e per lanciare un segnale contro gli sprechi oggi, venerdì 13 febbraio, in contemporanea con tutte le città italiane che partecipano, a partire dalle ore 18.30 e fino alle 19.30, il Comune di Bari spegnerà i candelabri ornamentali del lungomare storico della città nel tratto compreso tra piazza Gramsci e il Molo Sant’Antonio.

«Dal 2007, ininterrottamente, la nostra città – dichiara il sindaco Antonio Decaro – sostiene la campagna “M’illumino di meno” di Caterpillar perché crediamo che lavorare sulla sensibilizzazione di istituzioni e cittadini sia la strada maestra da seguire per diffondere nuova consapevolezza e comportamenti corretti. Ogni giorno scelte virtuose individuali e collettive possono fare la differenza per rendere le nostre città più sostenibili. Stimiamo che oggi spegnere per un’ora i 196 candelabri del lungomare storico ci consentirà di risparmiare 39.680 KW».

“Sul fronte del risparmio energetico l’Amministrazione comunale sta lavorando con molta attenzione – aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Galasso -. Un esempio di questo impegno sta nella scelta di utilizzare per l’illuminazione di una straordinaria opera quale sarà l’Asse nord-sud solo impianti a LED, che avranno un ridotto impatto energetico sia in termini di risparmio economico, sia di produzione di energia elettrica, con la precisa indicazione di avere fasci luminosi direzionati esclusivamente verso la strada per non incidere sull’inquinamento luminoso».

Articoli correlati