Bari acquista area RAI per la rigenerazione urbana e ambientale

La giunta comunale ha approvato l’acquisizione di suoli e immobili della Rai a Ceglie del Campo

 

Lama Balice

Il Comune di Bari ha intenzione di acquistare il compendio immobiliare, di proprietà della RAI, a Ceglie del Campo tra via Lamie, strada comunale Bari-Adelfia e corso Umberto I (strada provinciale Bari-Valenzano). L’area, da tempo inutilizzata, si estende per 118.935 mq ed è costituita da molteplici costruzioni originariamente adibite a uffici, centro trasmittente, abitazione e circolo sportivo, oltre a piccoli locali a servizio degli impianti a traliccio di radio-trasmissione onde medie.

L’intento dell’amministrazione è quello di restituire questi spazi alla cittadinanza attraverso un progetto di rigenerazione urbana e ambientale denominato “Fiumi verdi”, Obiettivo specifico: “RSO5.1. Promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza nelle aree urbane.

Lama San Giorgio

L’intervento si inserisce in una strategia complessiva che concerne la lotta al cambiamento climatico e la transizione ecologica del territorio comunale, caratterizzato da un sistema idrogeologico che conta cinque lame che si estendono dall’entroterra alla costa e consentono il deflusso delle acque torrentizie. Il sistema delle lame rappresenta un ambito ecologico che si candida naturalmente a diventare, specie in ambito periurbano, un serbatoio di biodiversità utile alla costituzione di una serie di parchi pubblici tanto più importanti in una città storicamente carente di spazi verdi.

Il progetto “Fiumi verdi” prevede la riqualificazione paesaggistica e ambientale di lama Balice, lama Picone (adiacente al compendio RAI), lama Valenzano, lama San Giorgio e lama Giotta. Tale strategia comprende interventi analoghi nei diversi contesti e ha come obiettivo la costruzione di un progetto unitario all’interno del quale è prevista l’acquisizione del compendio ex RAI e il suo inserimento paesaggistico e funzionale quale elemento saliente del progetto complessivo. In particolare la prossimità alla lama Picone dell’area occidentale del compendio (superficie di 74.539 mq), la rende porta di accesso privilegiata per la fruizione del nascente parco attraverso la realizzazione di una serie di percorsi naturalistici in direzione nord (verso il quartiere di Santa Rita e il mare) e in direzione sud (verso il quartiere Loseto e la piana di ulivi). Nell’ex centro di trasmissione in O.M. sorgerà la sede del centro per la salute e il benessere alimentare, con spazi di laboratorio e accoglienza, sale conferenze e aree ludico ricreative per i più piccoli.

Lama Giotta

Tale intervento non comporta consumo di suolo, in quanto realizzato in area dismessa, e contribuirà alla rigenerazione urbana e territoriale nonché alla valorizzazione del contesto naturale, sociale e insediativo anche nell’ottica di contrastare il cambiamento climatico e favorire la transizione ecologica del territorio cittadino.

Nello scorso mese di luglio la RAI ha trasmesso la perizia di stima effettuata dall’Agenzia delle Entrate con cui è stato stabilito il valore del compendio immobiliare in 2.230.000 euro, confermando il proprio interesse alla vendita e precisando di voler stralciare dalla vendita un’area, del valore stimato di 98.000 euro, opzionata da Rai Way Spa.

Articoli correlati